Economia
consiglio a porte chiuse

A Borgaro approvate le scadenze Tari

A Borgaro approvate le scadenze Tari
Economia Torino, 17 Marzo 2020 ore 17:43

Il consiglio di Borgaro “a porte chiuse” ha approvato le scadenze Tari.

A Borgaro definite le tariffe Tari

Sebbene non sia ancora stato determinato il piano finanziario, si sono stabilite le date in cui bisognerà liquidare la bolletta rifiuti. La novità sarà rappresentata dalle tre rate previste per il 2020. La prima scadenza è in programma per il 30 aprile. La seconda scadrà al 30 luglio e, infine, l’ultima al 30 ottobre. Il contribuente avrà anche modo di pagare la somma complessiva in un’unica rata, ovvero quella del 30 luglio prossimo.

Conguaglio 2021

Praticamente l’ammontare delle tre rate sarà uguale al 2019, tranne che per un 2% di conguaglio che sarà inserito nella prima rata del 2021. Con la Legge di Bilancio 2018, è stato affidato all’Arera (Autorità di Regolamentazione per l’Energia, Reti ed Ambiente) il compito di armonizzare gli obiettivi economico-finanziari legati al ciclo dei rifiuti urbani e di definire nuove metodologie di determinazione dei costi e delle tariffe.

Controlli serrati

Nell'ottobre del 2019 l’Autorità ha deliberato i criteri di riconoscimento dei costi efficienti di esercizio e di investimento del servizio integrato dei rifiuti, oltre che sulla trasparenza. Dichiara l'assessore Federica Burdisso: “Essendo ancora in atto la redazione del piano economico finanziario da parte del soggetto gestore, ovvero Seta, sulle indicazioni fornite dall’Arera, che dovrà poi approvare il piano stesso, si è deciso di mantenere le stesse bollette dell’anno scorso, salvo poi inserire il conguaglio il prossimo anno, quando entrerà a regime il nuovo sistema”.