Economia
Sponsorizzato

Come ottenere il meglio da una compravendita?

I consigli utili di Alessandro Tonon e Mattia Pietrosino, titolari delle agenzie Tecnocasa di Crescentino e di Cigliano

Come ottenere il meglio da una compravendita?
Economia 07 Febbraio 2022 ore 06:00

Come ottenere il meglio da una compravendita immobiliare? Chi ha intenzione di vendere la propria abitazione vuole naturalmente che gli venga corrisposto quello che reputa il giusto prezzo. L’altro lato della medaglia è rappresentato dall’acquirente, che ovviamente intende comprare l’immobile alla cifra che ritiene opportuna. Fra le due parti si trovano gli agenti immobiliari, attori dell’intermediazione. E allora come massimizzare i propri interessi nel settore delle compravendite? Per rispondere a questa domanda cruciale ci siamo affidati alla consulenza di Alessandro Tonon e Mattia Pietrosino, titolari rispettivamente delle agenzie Tecnocasa di Crescentino e Cigliano.

Evidenziare i lati positivi... senza celare quelli negativi!

«Oggi non è più necessario mettere il cartello “vendesi”. Hanno maggior valore un book fotografico dell’immobile e un testo tecnico e corretto del bene - hanno spiegato Mattia e Alessandro - serve parlare lucidamente con l’acquirente, facendogli notare i lati positivi e facendo attenzione anche ai lati negativi. Praticamente tutte le case ne hanno, ma l’importante è che non siano celati». «Per esperienza possiamo affermare di esserci trovati davanti a clienti che hanno acquistato o venduto privatamente - hanno affermato - constatando che, magari anche all’interno dello stesso complesso, noi agenti immobiliari avevamo conseguito compravendite migliori rispetto ai privati».

Come ottenere il meglio da una compravendita?

Una cosa è certa, avvalersi dei servizi di un’agenzia ha un costo, ma «dietro c’è una struttura complessa che organizza e gestisce ogni aspetto, incrociando dati a cui un privato in autonomia non può accedere - hanno continuato Mattia e Alessandro - inoltre non dobbiamo dimenticare l’imparzialità di una persona esterna, può essere di grosso aiuto nelle compravendite, arrivando a trovare una mediazione che soddisfa entrambe le parti». Trasparenza e chiarezza fanno il resto: «Da parte nostra ci deve essere la massima onestà, se qualcuno cerca un certo tipo di abitazione e ne individua una che però non combacia con le sue esigenze, dobbiamo essere noi intermediatori a spostare l’acquirente su un’altra soluzione, anche se rischiamo di perdere la vendita. Dobbiamo fare sì che il cliente sia soddisfatto e si rivolga anche in futuro a noi, solo così coltiviamo la nostra immagine sul territorio».

Una sfilata di moda

Spostiamoci ora dal punto rivista del venditore: «Molti clienti si aspettano un prezzo, ma se l’immobile non è curato non può essere venduto al miglior prezzo. Se il proprietario non è il primo a credere nella propria abitazione, non possiamo crederci noi e nemmeno l’ipotetico acquirente. Siamo convinti che la presentazione di una casa da vendere debba essere una sorta di sfilata di moda. Un arredamento curato e l’utilizzo di determinati colori permettono all’immobile di acquisire valore, andando a ricercare le caratteristiche che possono attrarre l’acquirente. Così facendo si possono ottenere vendite in tempi più rapidi e a prezzi differenti, ottenendo il massimo dalla propria casa».

Gli aspetti documentali

Altro capitolo importante è quello legato al materiale documentale. «Per chi compra è il perno essenziale per un possibile mutuo, tant’è che prima di recarsi in banca serve assicurarsi che l’immobile che si intende comprare abbia una sistemazione catastale e urbanistica corretta e coerente - hanno ricordato i due titolari delle agenzie Tecnocasa di Crescentino e Cigliano - ciò significa che ciò che è riportato nelle planimetrie deve corrispondere allo stato di fatto. Lo stesso vale per il venditore: è obbligatorio fornire la documentazione in regola e si tratta di una prassi che spesso nella compravendite fra privati viene saltata, generando poi problematiche. In caso di mutuo per esempio, l’uscita del perito o del geometra potrebbe rappresentare una doccia fredda, nell’ipotesi in cui riscontrasse incongruenze. Facendo accurate verifiche a monte si possono evitare inutili perdite di tempo. Inoltre serve verificare anche che l’immobile sia libero da ipoteche.

Il trend dei prezzi delle abitazioni

Infine un aspetto determinante quando si valuta l’acquisto o la vendita di un’abitazione è quello dei prezzi. Spesso ci si chiede «quando aumenteranno?». Bene, nessuno di noi possiede la sfera di cristallo. Tuttavia si può ragionare, osservando il trend attualmente positivo del mercato immobiliare. Nel 2021 sono stati realizzati grandissimi numeri. Conseguenti ad un rallentamento verificatosi durante il lockdown del 2020. «Sulle nostre realtà arrivano sia investitori per immobili già a reddito che clienti desiderosi di spostarsi in una zona più periferica - hanno concluso Mattia e Alessandro - la pandemia ci ha restituito persone che scelgono di lasciare i centri urbani, privilegiando abitazioni nel verde, stress minore e una vita a ritmi meno frenetici. Senza rinunciare a servizi e infrastrutture». La chiusura spetta di nuovo ai prezzi: «Quest’anno avremo probabilmente una leggera maggiorazione, ma di certo sul mercato ci sono tanto immobili convenienti».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter