Economia

Come progettare correttamente un box doccia?

Come progettare correttamente un box doccia?
Economia 11 Gennaio 2022 ore 09:01

Nonostante l’ampia scelta tra box doccia, cabine e piatti doccia, il box doccia rimane il più popolare. Eleganti piastrelle di ceramica o in pietra, con un canale di scolo in acciaio inossidabile (anche a scomparsa) funzionano bene sia nei bagni moderni che minimalisti.

I piatti in acrilico bianco rimangono la soluzione più economica e più comune per la doccia. Sono diventati molto popolari negli ultimi vent'anni perché le precedenti docce piastrellate con scarichi a pavimento avevano delle difficoltà funzionali. I sistemi di oggi sono ideati per docce senza piatti e non c'è nulla di cui preoccuparsi: è solo fondamentale avere un buon progetto.

Diversi tipi di box doccia in vetro possono essere utilizzati per docce con o senza piatto. Una doccia piastrellata non deve avere necessariamente uno spazio definito, può essere appoggiata al muro senza delimitazioni (soluzione adatta per le piscine, ad esempio), oppure le pareti possono essere parte del muro (ideale per bagni piccoli).

I piatti sono disponibili solo in dimensioni predefinite, la loro installazione è rapida e semplice.
È più facile collocare una vasca da bagno dove il pavimento è più basso, mentre Un box doccia in piastrelle si adatta meglio in case con pavimenti più alti. L'altezza del pavimento necessaria è determinata dall'altezza che deve avere lo scolo. In ogni caso le aziende specializzate nella fabbricazione di scarichi spesso offrono anche versioni ribassate.

1
Foto 1 di 2
2
Foto 2 di 2

L'isolamento è essenziale

Prima di posare le piastrelle è fondamentale applicare un rivestimento impermeabilizzante in tutto il bagno: è importante applicarlo anche negli angoli e anche nella giunzione tra pavimento e scolo. È anche possibile utilizzare sistemi appositi creati per impermeabilizzare le cabine doccia. Altri venditori offrono cabine doccia prefabbricate sotto forma di prodotto finito, sul quale le piastrelle vengono solo posate.

Il box doccia deve avere una pendenza sufficiente di almeno il 2% (2cm/bm) verso lo scarico. Lo scarico deve essere ben dimensionato (75 mm di diametro nelle nuove costruzioni) e pulito regolarmente. Se pensi di fare la doccia con getto d'acqua potente, assicurati di regolare lo scarico in modo adeguato: considera la portata della doccia in termini di litri al secondo e scegli una grondaia con capacità maggiori. È possibile avere la doccia completamente a livello del pavimento. Anche le porte delle docce impediscono parzialmente all'acqua di traboccare, ma non dovresti fare affidamento solo su di esse. Se pensi che lo scarico non dreni, fai un gradino o un bordo sulle piastrelle.

Drenaggi e grondaie

Puoi usare una grondaia o uno scarico a pavimento nella doccia. Ora è possibile acquistare anche delle griglie in acciaio inossidabile da abbinare allo scarico. Ti consigliamo di acquistare solo scarichi di buona qualità progettati per docce che si collegano all'impermeabilizzazione perimetrale per evitare perdite d'acqua. Sono disponibili in molte forme: quadrati, triangoli, e ci sono anche grondaie lineari. Si possono scegliere diversi riempimenti di grondaie come l'acciaio inossidabile, le piastrelle, la pietra o il vetro.

Le grondaie o anche i canali possono essere posizionati nel pavimento, ma anche incassati tra pavimento e parete.

Pavimento della doccia

Le piastrelle del pavimento della doccia devono essere posate in modo da essere antiscivolo. Sono preferibili piastrelle di dimensioni più piccole o mosaici. La pavimentazione alternativa nei bagni oggi è anche la pavimentazione a spatola, che può essere dotata di una finitura antiscivolo nel box doccia.

La differenza di prezzo tra una vasca da bagno di buona qualità e un box doccia piastrellato con una vasca in acciaio inossidabile non è solitamente grande. La scelta dipende quindi principalmente dal progetto generale del bagno e dalle capacità costruttive e tecniche dell'impresa di installazione.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter