Icona e ComoNExT insieme per un progetto di riqualificazione delle fabbriche Olivetti

All’interno dell’Innovation Hub, su una superficie di 15.000 mq, si insedieranno 80 imprese che daranno lavoro a 500 addetti.

Icona e ComoNExT insieme per un progetto di riqualificazione delle fabbriche Olivetti
Economia Ivrea, 21 Gennaio 2020 ore 14:38

Icona e ComoNExT insieme per un progetto di riqualificazione delle fabbriche Olivetti di via Jervis per riportare il contesto territoriale in un percorso di sviluppo e innovazione.

Progetto di riqualificazione delle fabbriche Olivetti

ICONA, raggruppamento di diciotto soggetti espressione del tessuto produttivo e sociale eporediese, in collaborazione con Confindustria Canavese, ha fatto realizzare uno studio di fattibilità per l’insediamento di un polo tecnologico presso le Fabbriche ex Olivetti, nell’ottica di intercettare le necessità di ricerca, sviluppo e innovazione delle imprese del territorio.
Le realtà della “cordata”, infatti, hanno voluto condividere la visione e il sogno di riportare il patrimonio industriale di Olivetti al ruolo di riferimento internazionale nel campo dell’innovazione e della responsabilità sociale, nella convinzione profonda che il valore simbolico e pratico della Fabbrica e del pensiero imprenditoriale rappresentato dall’esperienza di Olivetti non possa andare disperso.

Acquistato il complesso di via Jervis

Per realizzare tale obiettivo, ICONA ha acquistato il complesso di Fabbriche ex Olivetti che si affaccia su via Jervis e ha dato il via a un articolato progetto di riqualificazione con lo scopo di promuovere l’insediamento ad Ivrea di nuove attività produttive ad alto contenuto tecnologico e di riportare il contesto territoriale in un percorso di sviluppo e innovazione.

Il modello ComoNExT

ICONA, in tale prospettiva, ha scelto di avvalersi del supporto di uno dei più importanti poli di innovazione sviluppatisi sul territorio nazionale, ComoNExT: Digital Innovation Hub e Incubatore di startup certificato MiSE nato nel 2010 a Lomazzo (Co).
In particolare, ComoNExT ha creato e sviluppato un modello di business che raccoglie in modo mirato le competenze presenti al suo interno (oggi 130 imprese innovative afferenti a settori diversi) nell’ottica di facilitare il trasferimento tecnologico e digitale alle imprese che hanno maturato la necessità di innovare.
Sulla base dell’esperienza di ComoNExT, nell’ambito di un rapporto di partnership, ICONA intende indirizzare anche sul territorio canavesano un progetto di sviluppo economico e sociale basato sull’innovazione. L’analisi si è focalizzata sulla valutazione di alcuni elementi considerati strategici nella pianificazione di azioni di sviluppo locale: il territorio, il sistema delle imprese, la mobilità locale, il capitale umano e sociale, la capacità di attrarre investimenti. Attraverso interviste agli stakeholders del territorio si è cercato di stimare il grado di volontà nel sostenere un cambiamento in termini di innovazione.

I risultati della ricerca

Dalla ricerca è emerso chiaramente che il Canavese eredita ed esprime una propensione all’innovazione e che desidera risvegliarsi dopo un periodo di quiescenza. In questa direzione, il rapporto con ComoNExT può risultare una strada vincente focalizzando l’attenzione sulle caratteristiche del territorio di riferimento. La necessità di un “catalizzatore” di innovazione che veda coinvolti tutti i principali stakeholder territoriali è sentita e condivisa da tutti e il progetto di Ivrea è percepito come una valida opportunità e come uno strumento appropriato per guidare il processo di sviluppo strategico del territorio.

Le dichiarazioni di ICONA, Como NExT e Confindustria

“Vogliamo che le iniziative all’interno delle Officine ICO abbiano ricadute concrete sul territorio, il progetto con ComoNExT ha tutte le caratteristiche per essere un acceleratore dello sviluppo delle nostre PMI” – afferma il Presidente di ICONA Andrea Ardissone – “Il dialogo con tutti gli stakeholder prosegue fruttuoso e desideriamo ottenere il loro massimo coinvolgimento, solo con un’azione di sistema possiamo raggiungere risultati ambiziosi. ICONA è pronta a svolgere il suo ruolo di catalizzatore delle energie positive e trasformarle in azioni concrete, che è poi l’obiettivo per cui i nostri soci l’hanno costituita.”
Annunciando l’operazione, Stefano Soliano Direttore Generale di ComoNExT – Innovation Hub ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di stringere questa nuova partnership con ICONA diventando parte attiva di un progetto di rinascita di un luogo oggi patrimonio Unesco e di un territorio di straordinario valore storico e culturale grazie all’ esperienza Olivetti. L’obiettivo di questo accordo è quello di fare di quel polo un hub di imprese votate all’innovazione secondo i princìpi dell’economia civile di cui sia ICONA che ComoNExT sono portatori: un hub in grado di attrarre innovazione per poi restituirla al territorio a partire dal successo che l’iniziativa ha avuto a Lomazzo.”
“Creare un Polo tecnologico a Ivrea sulla base del modello comasco è una sfida davvero entusiasmante”, commenta Patrizia Paglia, Presidente di Confindustria Canavese. “Oggi l’innovazione è la via maestra per raggiungere obiettivi di crescita e successo: poter contare su un accompagnamento valido ed efficace lungo un percorso di innovazione e sviluppo può significare moltissimo per un’impresa. La nascita del nuovo polo non potrà che apportare benefici al nostro sistema economico e potrà contribuire in modo concreto ed efficace e a dare ulteriore slancio alle aziende del Canavese”.