Economia

La scuola elementare di Castellamonte ricorda il piccolo Alessio Chiarovano

Ex compagni di scuola e insegnanti si sono stretti attorno alla famiglia per ricordare Alessio, morto un anno e mezzo fa a soli 10 anni.

La scuola elementare di Castellamonte ricorda il piccolo Alessio Chiarovano
Economia Rivarolo, 20 Aprile 2019 ore 11:55

L'aula magna della scuola elementare di Castellamonte è stata intitolata al piccolo Alessio Chiarovano scomparso un anno e mezzo fa a soli 10 anni.

In ricordo di Alessio Chiarovano

Lunedì 15 aprile si è tenuta alla scuola elementare della città della ceramica, facente parte dell’Istituto Comprensivo Castellamonte, l’intitolazione dell’aula magna del plesso di piazzale Di Vittorio in memoria del piccolo, Alessio Chiarovano. Si è trattato di una bella e importante iniziativa, che è stata il modo migliore per ricordare il dolce bambino castellamontese strappato troppo presto, a soli 10 anni, da una incurabile malattia all’amore e affetto dei suoi cari.

Scoperta la targa in ceramica

A quasi un anno e mezzo da quel tragico novembre 2017, alcuni insegnanti e gli ex compagni di scuola di Alessio sono tornati, così, a far sentire la loro vicinanza alla mamma Cristina Filippone, responsabile tecnico al Comune di Ozegna, al papà Mauro, a Davide, fratello gemello di Alessio, e alla sorella più grande Giulia. Alla presenza del dirigente scolastico, Federico Morgando, e dei genitori di Alessio Chiarovano è stata scoperta anche una meravigliosa targa ad hoc realizzata dal ceramista, Cristian Grandinetti (esperto «esterno» del progetto semi di futuro, che da anni aiuta la scuola realizzando manufatti in argilla per sostenere l'attività). Un’opera d’arte speciale per l’intitolazione della sala utilizzata dalla scuola per iniziative scolastiche, collegio docenti e manifestazioni.

Lim donata dalla famiglia di Alessio

Contestualmente la famiglia ha donato all’elementare una Lim di ultima generazione, facendo anche fronte alle spese di istallazione della lavagna stessa. La scuola provvederà, quindi, alla formazione del personale per un uso didattico completo del nuovo strumento digitale.

"Salviamo il Regina Margherita"

Un appello particolare è stato fatto poi dalla mamma di Alessio, Cristina, che si è fatta portavoce anche alle nostre latitudini della campagna di sensibilizzazione in merito all’importanza dell’ospedale Regina Margherita di Torino: «Il mio è un invito, rivolto a tutti, a dare il proprio piccolo grande contributo affinché il Regina Margherita, il primo ospedale pediatrico nato in Italia, non scompaia o venga smantellato. E’ un'eccellenza della sanità piemontese. E’ importante che I bambini e le bambine abbiano un ospedale con medici e pediatri che sì occupino di loro e solo di loro».

Corso DAE

Venerdì 10 maggio 2019 dalle ore 18 alle ore 22 si terrà, invece, presso la scuola Media Cresto un corso tenuto dalla CRI di Castellamonte per l'uso dei defibrillatori per docenti e genitori, per poter utilizzare i tre strumenti salvavita donati da un genitore e ubicati presso le medie, la Giraudo e la Barengo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter