Servizi pubblici

Sportello giovani e imprese con l'Anpci anche in alcuni paesi dell'Eporediese

Per l’innovazione e sviluppo con la Novain di Leinì  e l’Anpci

Sportello giovani e imprese con l'Anpci anche in alcuni paesi dell'Eporediese
Economia Ivrea, 15 Aprile 2021 ore 13:08

Sportello giovani e imprese con l'Anpci anche in alcuni paesi dell'Eporediese.

Sportello giovani e imprese

Aperto lo Sportello giovani e imprese  anche in alcuni paesi dell'Eporediese. Un servizio per l’innovazione e sviluppo su iniziativa della Novain di Leinì  e l’Anpci per contribuire attivamente allo sviluppo dell’innovazione e delle economie locali. Si tratta di un servizio che le amministrazioni comunali potranno mettere a disposizione  per fornire informazioni utili informazioni, supporti e servizi dedicati aventi come obiettivo quello di dare un concreto contributo per il rilancio dell’economia locale.

Anpci e Novain

Con questo obiettivo, Anpci e Novain hanno deciso di avviare l'iniziativa attraverso una piena e vera sinergia fra pubblico e privato finalizzata a contribuire per un futuro migliore promuovendo l’interazione fra aziende locali presenti nei territori dei piccoli comuni della Regione Piemonte. Nelle realtà dei piccoli comuni esistono moltissime piccole e piccolissime imprese,  molto dinamiche che hanno bisogno di supporto per affrontare il mondo dell’innovazione e affrontare nuovi orizzonti e nuovi mercati.

I Comuni dell'Eporediese

Hanno aderito ed è in fase di avvio il primo test di sperimentazione sulla funzionalità del metodo Borgofranco d’Ivrea, Burolo, Perosa Canavese, Montalenghe e Quagliuzzo. I Comuni individueranno una persona (funzionario, dipendente, amministratore o volontario) che fungerà da referente locale (preventivamente formato) e sarà disponibile a determinati orari per ricevere ed informare gli utenti sui servizi offerti dallo sportello. Alla persona incaricata, potranno rivolgersi tutti i cittadini che, ad esempio, hanno creato o intendono creare un progetto originale ed innovativo e desiderano ottenere informazioni e assistenza su come brevettarlo, produrlo ed immetterlo sul mercato. Potranno anche fare rifermento aziende e imprese che già operano sul territorio ma che desiderano innovare la propria attività diversificandola.

Come funziona

Le motivazioni e le richieste verranno recepite dal referente presente in comune e saranno successivamente inoltrate alla Novain che a sua volta, dopo una prima analisi interna, contatterà direttamente i richiedenti convocandoli presso la sede comunale fornendo loro tutte le informazioni e il supporto necessario per guidarli verso il miglior percorso da intraprendere.