Solennità

Processione virtuale a Cuorgnè: “Rivassola” ai tempi del Covid

La celebrazione si terrà domani, domenica 27 settembre, nel rispetto delle norme di sicurezza.

Processione virtuale a Cuorgnè: “Rivassola” ai tempi del Covid
Cuorgnè, 26 Settembre 2020 ore 09:56

Processione virtuale a Cuorgnè: “Rivassola” ai tempi del Covid. La celebrazione si terrà domani, domenica 27 settembre, nel rispetto delle norme di sicurezza.

Processione virtuale

Una processione «virtuale» per non fermare, per colpa dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus, una tradizione che, nella sua storia millenaria, fa registrare ogni ultima domenica di settembre sempre una partecipazione da «record». Si tratta della solenne celebrazione della Madonna della Rivassola, un appuntamento atteso a cui gli abitanti del paese delle due torri e i canavesani hanno dovuto rinunciare solo una volta, nel 1944 a causa della Seconda Guerra Mondiale. Settantasei anni più tardi, in città si dovrà nuovamente fare a meno del suggestivo corteo con la statua della «Madre e Regina dei cuorgnatesi» portata tra le vie del centro storico e non solo.

Il programma

Il Covid-19 non fa scotti ma la Festa si terrà ugualmente, nell’assoluto rispetto di tutte le norme di sicurezza come spiega il parroco, don Ilario Rege Gianas: «La Solennità della Madonna della Rivassola si terrà domenica 27 settembre. Insieme al Comune, che ringrazio per la grande disponibilità e collaborazione nell’organizzare la Festa, abbiamo deciso di svolgere le celebrazioni in piazza Pinelli. Per accedere alla zona delle funzioni sarà necessario indossare la mascherina e rispettare il distanziamento il più possibile. Alle ore 10,30 ci sarà la Celebrazione Eucaristica, mentre alle 4 di pomeriggio dopo i Vespri, sarà la volta della Consacrazione della città alla Vergine Maria, preceduta da una sorta di processione virtuale: un attimo di preghiera e riflessione suddiviso in cinque momenti rivolti alla città, agli ammalati, agli anziani, alle famiglie, ai giovani e alla scuola. Per l’occasione sarà presente anche l’Accademia filarmonica dei Concordi che eseguirà alcuni brani musicali». Alle 18 spazio alla Celebrazione Eucaristica presieduta dal Prevosto don Ilario Rege Gianas. Come già avvenuto durante i mesi più critici di lockdown, le funzioni delle ore 10,30 e 16 saranno trasmesse in diretta sulla pagina Facebook «Oratorio San Caravario».

La storia

«Era il 903 quando un certo Eusebio di Trocne ritornava da Costantinopoli portando con sé una pergamena con sopra impressi i lineamenti di una miracolosa immagine della Madonna che laggiù si credeva fosse stata dipinta da San Luca. Giunto a Cuorgnè, Eusebio fece erigere una cappella con l’affresco di quella sacra immagine in una “riva al sole”, di qui l’appellativo di Rivassola, nell’unica frequentata strada che all’epoca collegava Cuorgnè e Pont – aggiunge Don Ilario – Non potevamo rinunciare a questa Solenne Celebrazione. Le porte della nostra Parrocchia sono sempre aperte, ma è chiaro che un po’ di paura per il virus c’è ancora. Alcune persone ancora non sono tornate a seguire Messa in presenza per il timore dei contagi. Abbiamo anche ridotto l’orario di apertura dell’ufficio parrocchiale. Abbiamo cercato di restare vicini a tutti i fedeli e i membri della nostra comunità, utilizzando per esempio internet. Sono sicuro che la gente capirà la situazione, rispetterà le disposizioni e sarà presente domenica alla Rivassola».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità