Menu
Cerca
eventi

Svelati i primi dettagli della prima edizione del «Festival del Gelato»

La manifestazione richiamerà 15 mastri gelatai da tutta Italia per una kermesse di livello nazionale.

Svelati i primi dettagli della prima edizione del «Festival del Gelato»
Sagre e feste Alto Canavese, 02 Maggio 2021 ore 06:45

Svelati i primi dettagli della prima edizione del «Festival del Gelato» in programma il prossimo giugno a Rivara.

Prima edizione del «Festival del Gelato»

Quella che stanno portando avanti le associazioni rivaresi ed il Comune ha il sapore della grande sfida. Una sfida contro questo maledetto Covid-19, che da oltre 14 mesi ha cambiato il nostro modo di vivere, limitandoci costantemente e facendo venire meno quell’idea di libertà e spensieratezza che erano il nostro quotidiano. Se riusciranno (decreti legge permettendo…) a realizzarlo, Municipio di Rivara e «Associansieme» potranno dire che con la prima edizione del «Festival del Gelato» avranno prima di tutto vinto la loro personale battaglia con il virus. E’ questo il «filo conduttore» emerso sabato 24 aprile, in occasione della presentazione ufficiale della tre giorni che è in programma nel prossimo mese di giugno.

Tra dubbi e incertezze

Un evento che vive giorno per giorno, tra mille dubbi ed incertezze che, al momento, non sono del tutto fugate. Infatti, la possibilità che la manifestazione che richiamerà 15 mastri gelatai da tutta Italia per una kermesse di livello nazionale sia posticipata di 12 mesi non è del tutto remota. Lo sanno bene il sindaco Roberto Andriollo ed il presidente del gruppo che vede collaborare le associazioni del paese, Luigi Gays, i quali nel corso del «vernissage», avvenuto nella mattinata di sabato, hanno presentato ufficialmente l’uscita.

Il sostegno della Regione

Una tenacia classica dei canavesani quella mostrata nell’occasione, che ha ricevuto pure il plauso del presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, che in collegamento via etere ha voluto fare i complimenti a tutti, rimarcando anche il pieno appoggio dell’ente, che è detto pronto a sostenere iniziative come questa. «Noi stiamo cercando con tutte le forze di rendere possibile l’evento – hanno detto gli organizzatori – ma siamo consci che se non ci saranno le garanzie per la sicurezza delle persone presenti, allora rinvieremo il tutto al 2022».

Il programma

Non solo gelato (che sarà il protagonista delle degustazioni e anche di una cena «gourmet», appositamente studiata dai ristoratori cittadini), ma spazio pure ai prodotti locali, alla tradizione, alla cultura, alle auto ed a molto altro. Le sorprese e le iniziative non mancheranno, con spazio dedicato ai grandi come ai piccini. Prossimamente saranno definiti i particolari, con la speranza che quello che è un bel progetto possa trovare suo libero sfogo, nonostante questa maledetta pandemia.