Politica
Castelnuovo Nigra

Atmosfera tesa nella maggioranza a Castelnuovo Nigra

Dopo l'esclusione di Giachetti da vice, Bracco ha polemizzato con il sindaco sulle condizioni della piazzola Aib e dei mezzi comunali

Atmosfera tesa nella maggioranza a Castelnuovo Nigra
Politica Alto Canavese, 30 Ottobre 2021 ore 17:00

Atmosfera tesa nella maggioranza a Castelnuovo Nigra: Bracco bacchetta la sindaca Caretto.

Atmosfera tesa nella maggioranza

Da qualche settimana c’è aria di tempesta nella maggioranza dell’attuale amministrazione locale. Ad oggi sono tre gli episodi che mettono in contrapposizione personaggi della medesima fazione politica.

Un nuovo vicesindaco

Il primo riguarda la vicesindaca Anna Maria Giachetti che, dopo un solo anno di mandato, viene sollevata dal suo incarico e dalle cariche di assessore alla cultura, allo sport ed al turismo, per contrasti con la prima cittadina Enrica Caretto. Il ruolo di assessore è ora ricoperto da Michele Giacoma Groia, mentre il ruolo di vicesindaco è stato assegnato a Piero Giachetto. L’argomento è stato discusso anche in consiglio comunale, dove si è parlato di contrasti e divergenze che avrebbero impedito un sereno prosieguo dell’attività politica ed amministrativa.

Bracco contro la "presunta" piazzola dell'elisoccorso

Più recenti gli episodi che riguardano l’ex sindaco Sergio Bracco, che in due occasioni ha trovato argomenti per bacchettare l’esponente più importante della maggioranza di cui fa parte. La scorsa settimana un’altra polemica aveva riguardato la piazzola di atterraggio dell’elisoccorso. La discussione era nata in seguito al malore che aveva colpito un cittadino di Castelnuovo Nigra: l’elisoccorso, tuttavia, viste le sue grandi dimensioni, come confermato dal sindaco Caretto, non aveva potuto atterrare né in paese né sulla pista di atterraggio di Cintano inaugurata in estate, fermandosi invece in un ampio spiazzo vicino al cimitero di Cintano, mentre Bracco sosteneva che non avesse potuto atterrare a causa delle condizioni di sporcizia, rami e rovi, della zona. E’ di questi giorni la precisazione che l’area interessata non è una piazzola adibita all’atterraggio dell’elisoccorso, ma una zona di sosta per i mezzi dell’Aib.

Manca un mezzo adeguato...

L’ultimo argomento di scontro, invece, riguarda un incidente che ha coinvolto un dipendente comunale nello svolgimento delle sue mansioni, mentre era a bordo di un mezzo che, secondo il consigliere di maggioranza Bracco, non sarebbe da annoverare tra quelli in dotazione al Comune. E’ lo stesso Bracco, infatti, a sottolineare come alcuni mesi fa avesse suggerito all’attuale sindaca di partecipare ad un bando, intitolato Vivomeglio e indetto dalla Fondazione Crt, per finanziare l’acquisto di una nuova autovettura comunale, in sostituzione a quella che il Comune non ha più in dotazione al momento. La proposta dell’ex sindaco, tuttavia, sarebbe stata rigettata. Mentre Bracco sembra voler continuare a gettare benzina sul fuoco, la risposta della prima cittadina Caretto è molto più laconica e si limita ad un semplice «Non ho nulla da dire al riguardo».