Menu
Cerca
Contro le discriminazioni

Cuorgnè scende in campo contro l’antisemitismo

Approvata in giunta la definizione operativa deliberata nel 2016 dall’Alleanza Internazionale per la Memoria dell’Olocausto (IHRA).

Cuorgnè scende in campo contro l’antisemitismo
Politica Cuorgnè, 14 Marzo 2021 ore 10:16

Cuorgnè scende in campo contro l’antisemitismo. Approvata in giunta la definizione operativa deliberata nel 2016 dall’Alleanza Internazionale per la Memoria dell’Olocausto (IHRA).

Cuorgnè scende in campo contro l’antisemitismo

Nei giorni scorsi, a poche settimane dal Giorno della Memoria celebrato il 27 gennaio, il Comune di Cuorgnè ha compiuto un altro passo importante e di grande significato morale, di coscienza, civiltà e umanità. L’amministrazione Pezzetto, all’unanimità, ha approvato in giunta la definizione operativa di antisemitismo  deliberata nel 2016 dall’Alleanza Internazionale per la Memoria dell’Olocausto (IHRA).

In attesa del parere del consiglio

«L’antisemitismo è una certa percezione degli ebrei che può essere espressa come odio per gli ebrei. Manifestazioni di antisemitismo verbali e fisiche sono dirette verso gli ebrei o i non ebrei e/o alle loro proprietà, verso istituzioni comunitarie ebraiche ed edifici utilizzati per il culto» si legge nel documento elaborato ad hoc, che ora verrà sottoposto al parere del consiglio comunale nella prossima assise cuorgnatese.

Il primo paese in Canavese

Il paese delle due torri diventa, quindi, il primo comune canavesano ad ufficializzare l’impegno effettivo contro questo spiacevole ed inaccettabile forma di xenofobia. «Anche il Comune di Cuorgnè ha approvato all’unanimità la definizione IHRA – fanno sapere dall’Associazione Italia-Israele di Livorno – Un altro grande passo della nostra Italia migliore nella lotta all’antisemitismo. Un grande ringraziamento al sindaco di Cuorgnè, Giuseppe Pezzetto (in foto), per aver creduto fermamente in questa iniziativa».