Politica
Cuorgnè

Il consigliere Pieruccini bersaglio di un volantino in cui riceve un «tapiro»

«Uno scherzo che non fa ridere: denuncio»

Il consigliere Pieruccini bersaglio di un volantino in cui riceve un «tapiro»
Politica Cuorgnè, 06 Gennaio 2023 ore 07:44

A Cuorgnè il consigliere Pieruccini bersaglio di un volantino in cui riceve un «tapiro».

Pieruccini bersaglio di un volantino in cui riceve un «tapiro»

«È un atto politico». È netto Davide Pieruccini dopo che sulla bacheca all’ingresso del Palazzo comunale a Cuorgnè è apparso una immagine «contraffatta» in cui riceverebbe il celeberrimo tapiro d’oro di Striscia la Notizia. «Mi piace divertirmi, solitamente mi farei una risata, ma come persona - spiega -. Come consigliere devo avere un atteggiamento differente: non bisogna trasformare la politica in una pagliacciata». Inoltre, evidenzia, l’ironia è tale se viene fatta in faccia, a viso aperto, fatta in modo anonimo sembra più un attacco fatto per screditare «E questo non mi fa ridere!».

Il misfatto

Il foglio è stato appeso di giovedì mattina, in un momento di passaggio nelle vie del centro. «Poi qualcuno ha pensato bene di togliere il foglio, senza però avermi detto nulla. Personalmente avessi visto una immagine simile riferita a qualcun altro, di qualsiasi parte politica, lo avrei avvisato: "guarda che ti stanno screditando…"».

La denuncia

Pieruccini ha quindi deciso di segnalare il fatto alle Forze dell’Ordine, Carabinieri e Polizia Locale. «Ho anche saputo che la stessa immagine gira su chat whatsapp, quindi segnalerò la cosa anche alla Polizia postale». Chiunque abbia preso l’iniziativa, per Pieruccini una cosa è certa: «È un messaggio politico, non credo proprio che sia un mio collega di lavoro…», sostiene con ironia, precisando poi: «Mi auguro che non sia nessuno che fa politica cittadina».

Il lato positivo...

Poi evidenzia che «Se devo vedere un lato positivo, è che se vengo attaccato vuol dire che come politico cittadino sono "sul pezzo", anche se avrei preferito non fosse successo».

Seguici sui nostri canali