Politica
Valperga

Il nuovo sindaco si alza lo stipendio

E' uno dei primi atti della Giunta di Walter Sandretto

Il nuovo sindaco si alza lo stipendio
Politica Cuorgnè, 25 Ottobre 2020 ore 09:57

Sindaco si alza lo stipendio. Succede a Valperga dove il neo primo cittadino Sandretto è stato appena eletto.

Sindaco si alza lo stipendio

Il 5 per cento in più in «busta paga» rispetto alla precedente amministrazione comunale. E’ subito scontro politico tra maggioranza, guidata dal sindaco Walter Sandretto, e i rappresentati dell’opposizione consiliare, Davide Brunasso Cassinino e Isabella Buffo. Nel mirino delle critiche di questi ultimi è finita la delibera di giunta dello scorso 10 ottobre con cui il neo eletto esecutivo valperghese ha determinato le indennità di funzione di sindaco e assessori eletti il 22 settembre.

Conti alla mano

Calcolatrice alla mano il «governo» Francisca aveva applicato una riduzione su base volontaria del 5% sul massimo «stipendio» consentito dalla legge. Uno «sconto» non previsto dall’attuale giunta. «Il primo atto ufficiale della giunta ad un mese dall'elezione è una delibera intempestiva e inappropriata – tuona dai banchi della minoranza, Davide Brunasso Cassinino - Ci attendevamo maggiore sensibilità dopo aver tanto predicato, soprattutto in questo particolare periodo storico con famiglie e aziende in difficoltà.

Se il buongiorno...

Il primo interesse della giunta Sandretto è prendere quanti più soldi possibili. Se il buongiorno si vede dal mattino…» Sulla stessa linea anche l’ex vice sindaco del paese e ora consigliere comunale, Isabella Buffo: «I primi provvedimenti del sindaco e della Giunta sono stati garantire il parcheggio all’amministrazione e ai dipendenti comunali sotto l’ufficio riaprendo il cortile del Comune e aumentarsi lo stipendio al massimo possibile. Adesso abbiamo capito cosa intende il Sindaco Sandretto quando dice di fare il bene del paese. Come inizio non c’è male».

La difesa del sindaco

Accuse respinte al mittente da parte del primo cittadino, Walter Sandretto, che si difende: «Le indennità di sindaco, vice e assessori non sono state aumentate. Prima di parlare i consiglieri di minoranza avrebbero dovuto far meglio i conti con la calcolatrice. E’ vero, non c’è, rispetto alla giunta passata, l’ulteriore riduzione del 5% che loro avevano applicato, ma già così il nostro esecutivo costa al Comune di meno del precedente e anche della giunta Brunasso. Con Francisca sindaco il totale delle indennità mensili ammontava a 2093 euro, con noi siamo a 1896,06. Invece di fare un’opposizione costruttiva creano polemiche sterili e gratuite. Fa specie che queste critiche arrivino da chi non vive e paga le tasse nemmeno a Valperga».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter