Menu
Cerca

L’Agenzia delle Entrate chiuderà nel 2018… o forse no

Per salvare il servizio è sufficiente un edificio comunale in comodato gratuito dove poter trasferire gli uffici

L’Agenzia delle Entrate chiuderà nel 2018… o forse no
Politica 11 Maggio 2017 ore 18:30

Per salvare il servizio è sufficiente un edificio comunale in comodato gratuito dove poter trasferire gli uffici

Ciriè. Forse c’è uno spiraglio di salvezza per l’Agenzia delle entrate di Ciriè, da anni a rischio di chiusura. E’ in corso infatti una trattativa con l’amministrazione comunale per trovare un accordo. Per risolvere la questione infatti, palazzo civico potrebbe concedere in comodato gratuito un edificio, salvando in questo modo i servizi per i tanti cittadini che ogni giorno si rivolgono agli sportelli per avere informazioni.
«Abbiamo avuto un proficuo incontro con la direzione provinciale dell’agenzia delle entrate durante il quale ci siamo confrontati su problemi ed esigenze – spiega la sindaca Loredana Devietti – Non c’è ancora nulla di definitivo, ci incontreremo nuovamente a breve per aggiornarci e provare insieme a prevenire e risolvere eventuali futuri problemi, coinvolgendo anche i tanti comuni che gravitano sull’ufficio di Ciriè i quali, come noi, hanno un grande interesse a mantenere il servizio sul territorio». Insomma qualcosa bolle in pentola, ma la prima cittadina non vuole sbilanciarsi. La preoccupazione dei sindacati però non si placa: «Nel corso della riunione sindacale tenutasi lo scorso 11 aprile, la Direzione Regionale del Piemonte dell’Agenzia delle Entrate ha annunciato che l’Ufficio di Ciriè è inserito nella lista delle chiusure previste per il 2018, insieme ad Acqui Terme, Savigliano, Moncalieri, Borgomanero e Borgosesia – spiega Michele Di Martino coordinatore FLP Ecofin – Ma mentre per Acqui Terme e Borgomanero pare si siano trovate delle soluzioni alternative, ovvero immobili appartenenti ad altri enti pubblici concessi in uso all’agenzia, e per Moncalieri si stia procedendo alla ricerca di un nuovo immobile, la soluzione per gli altri uffici non sembra affatto semplice. Ciriè è un Ufficio strategico per l’Agenzia e per la collettività in quanto consente a migliaia di contribuenti di evitare di spostarsi in altri uffici distanti anche diverse decine di chilometri».  «Durante l’ultima riunione oltre a confrontarci sulla situazione degli immobili indicati nell’informativa in precedenza inviata dall’Amministrazione, – spiegano dall’Unione Sindacale di Base – abbiamo chiesto di conoscere anche la situazione dell’Ufficio Territoriale di Ciriè poiché è da diversi mesi che i colleghi vivono in una situazione di forte incertezza e preoccupazione. L’unica possibilità per evitare la chiusura è trovare un immobile a costo zero. In questa fase però l’amministrazione dell’agenzia delle entrate, non ha effettuato attività di ricerca finalizzate alla verifica di eventuali disponibilità di immobili presenti sul territorio, per questo la nostra preoccupazione cresce».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli