Politica
Rivarolo Canavese

Passato il Giro, ritornano i problemi di sempre, partendo... dal mercato

Bertot presenta un’interrogazione «a risposta multipla» per facilitare il compito dell’assessore.

Passato il Giro, ritornano i problemi di sempre, partendo... dal mercato
Politica Rivarolo, 04 Giugno 2022 ore 05:21

Passato il Giro, ritornano i problemi di sempre, partendo... dal mercato. Il sindaco pubblica sull’evento rosa un post sibillino: « Ringraziamo i disillusi, i critici, diffidenti e scettici».

Passato il Giro, ritornano i problemi di sempre

E con l’arrivo a Verona va in archivio anche questa edizione del Giro d’Italia che ha visto Rivarolo come punto di partenza della 15ª tappa. «Ringraziamo gli appassionati, gli entusiasti, adrenalinici ed emozionati», così si legge sulla pagina istituzionale social del Comune a nome (immaginiamo) del sindaco Alberto Rostagno e dei suoi assessori, in particolare di Helen Girmu sempre al fianco del primo cittadino in ogni scatto dell’evento «rosa» e anche dei meno visti, in foto, (non era il loro settore ma pur sempre la festa della Città) i colleghi Conta Canova, Diemoz, Nastro e Schialvino.

I ringraziamenti della Giunta

E sempre sullo stesso «post» la Giunta aggiunge: «Ringraziamo i disillusi, i critici, diffidenti e scettici. I primi, perché hanno reso possibile ogni singolo istante di questo incredibile percorso. I secondi, perché si sono ricreduti ed entusiasmati insieme a noi ritrovando la nostra città in festa». E poi un grande grazie a tutti coloro che hanno lavorato per l’evento.

Ritorno alla normalità

Ma finita la festa di un week end, c’è il ritorno alla normalità. Alla vita di tutti i giorni, durante la quale i dee jay per strada, le band musicali in piazza, i banchi dello street food si possono comunque invitare senza il cappello (ovviamente rosa) del Giro d’Italia. Le notti possono essere bianche e, in un certo senso, anche più economiche senza l’egida della Rcs (che promuove il Giro) che per fare shopping di sera in maniera allegra e spensierata nulla c’entra. Ma come si diceva, il Giro d’Italia è passato in un amen, d’altronde sono o non sono i ciclisti più veloci del mondo? E si ritorna al viver quotidiano e ai problemi (irrisolti) di tutti i giorni.

Il ritorno alla carica di Bertot

E osservata la tregua (anche questa rosa) Fabrizio Bertot non ha perso tempo ed è tornato subito alla carica. Protocollando già ieri mattina, martedì, la prima interrogazione (a risposta scritta) che pertanto si slega dalla data in cui verrà convocato. Interrogazione che riporta al centro della scena politica il mercato ancora in esilio in corso Rocco Meaglia da quando i contagi per Covid correvano a tre cifre in città (ed era allarme) ad oggi che, forse, si fermano a qualche unità (e di allarmistico non c’è più nulla: vedi la notte rosa dove si è tornati a fare festa uno appiccato all’altro guardandosi sorridere). «Avendo ormai capito che questa Giunta ha serie difficoltà a prendere decisioni e dare spiegazioni se non attraverso “supercazzole” incomprensibili, gli ho preparato un “form”, un documento facilitato solo da compilare attraverso una “ics”, sulla voce che ritengono più opportuno».

Insomma, una sorta di quiz a risposta multipla per capire che fine farà l’antico mercato di Rivarolo. O meglio: se una decisione è stata presa.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter