San Maurizio: arriva il polifunzionale e la nuova sede della Polizia Municipale

Per il momento la riqualificazione dell'ex Ozella è ferma.

San Maurizio: arriva il polifunzionale e la nuova sede della Polizia Municipale
Ciriè, 01 Marzo 2019 ore 01:35

San Maurizio: arriva il polifunzionale e la nuova sede della Polizia Municipale.

San Maurizio: arriva il polifunzionale
e la nuova sede della Polizia Municipale

Se ne è discusso nel Consiglio comunale che si è svolto nella serata di giovedì 28 febbraio, illustrando le opere pubbliche previste nel bilancio triennale. Nel 2020 sarà realizzato il nuovo centro polivalente e l’anno successivo la nuova sede della Polizia Municipale. Andando a liberare i locali di via XX Settembre ormai troppo piccoli per un Comune che punta sulla sicurezza e attiverà sempre di più telecamere.

Dove saranno realizzate le due nuove strutture?

Mentre per il polifunzionale le idee sembrano chiare, per la sede della Polizia Municipale c’è ancora incertezza. Il sindaco Paolo Biavati ha parlato di costruire il centro polivalente al di là della ferrovia, tra le piste ciclabili. La sede della Polizia Municipale potrebbe trovare invece spazio accanto ai vigili del fuoco e protezione civile. “Ma lo spazio che poteva essere utilizzato non è stato occupato dalla pista dell’elisoccorso?” ha domandato il consigliere di opposizione Roberto Canova.

Che fine ha fatto l’area ex Ozella?

E il progetto di costruire il centro polifunzionale nell’ex opificio Ozella che fine ha fatto? “Il progetto al momento è fermo – ha spiegato il primo cittadino – Il mercato è fermo e non ci sono al momento acquirenti di quell’area da riqualificare. Di conseguenza non è a disposizione, al momento, un capannone da trasformare il centro polivalente. Non possiamo però aspettare ulteriormente. Al momento ci sono solo delle idee, ma almeno partiamo da quelle. Occorre affidare la progettazione e poi ci sarà la lunga trafila burocratica da seguire”. Le due opere saranno ultimate (o almeno appaltate) giusto in tempo per la fine della legislatura.

 

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei