Politica
Ciriè

Sostegno alle famiglie ciriacesi: «I 30.000 € per i libri scolastici non ci sono più»

A chiarire è stato l’assessore all’Istruzione Andrea Sala: «Da quest’anno sono le famiglie a dover presentare la domanda alla Regione»

Sostegno alle famiglie ciriacesi: «I 30.000 € per i libri scolastici non ci sono più»
Politica Ciriè, 10 Dicembre 2022 ore 09:24

Sostegno alle famiglie ciriacesi: «I 30.000 € per i libri scolastici non ci sono più». L’assessore pentastellato Franco Silvestro insiste sulla necessità di sostenere di più le famiglie.

Sostegno alle famiglie ciriacesi

Aiuti alle famiglie, si può fare di più. La questione è stata portata all'attenzione dell'ultimo consiglio da parte del capogruppo pentastellato Franco Silvestro che ha notato: «Il contributo di 30.000 euro per l'acquisto dei libri scolastici non c’è più. Così le famiglie in difficoltà, con figli alle medie e superiori, resteranno con il cerino in mano».

La risposta dell'assessore Sala

Ha controbattuto l'assessore all'Istruzione Andrea Sala: «Fino al 2021 la Regione girava i fondi necessari al Comune che, poi, li distribuiva alla cittadinanza tramite bando pubblico. Da quest'anno scolastico, invece, spetta alle famiglie presentare direttamente richiesta alla Regione Piemonte, accedendo al portale con lo Spid (acronimo di Sistema Pubblico di Identità Digitale, ndr) per ottenere i voucher scuola destinati all’istruzione, all'acquisto di libri e al trasporto. Questo previa lettura del regolamento. Per il fondo di solidarietà comunale, ancora, abbiamo ottenuto l’assegnazione di 75.000 euro. Si è già discusso con il Consorzio Intercomunale dei Servizi Socio-Assistenziale per capire come usare quei soldi. Noi abbiamo ritenuto doveroso, in virtù del trasferimento delle funzioni sociali da Comune al Consorzio, che la metà dell'importo fosse destinato al Cis. Prevediamo come negli anni avvenire giungeranno sempre più fondi per incrementare le attività sociali e, auspichiamo, crearne di nuove. Auspichiamo che altri enti pubblici facciano altrettanto. La nostra intenzione è sviluppare progetti a favore degli adolescenti, del sostegno compiti e allo studio, oltre che per le attività pomeridiane all'oratorio Magnetti».

Seguici sui nostri canali