Politica

Unione di Comuni, firmato l'accordo

E’ stato sottoscritto oggi, dai rispettivi Sindaci, l’Atto Costitutivo che sancisce l’Unione e la gestione in forma associata di alcune delle funzioni fondamentali tra i Comuni di Banchette, Cascinette, Fiorano, Ivrea e Montalto Dora. primo passo associare il servizio di Polizia municipale,

Unione di Comuni, firmato l'accordo
Politica 02 Settembre 2016 ore 11:00

E’ stato sottoscritto oggi, dai rispettivi Sindaci, l’Atto Costitutivo che sancisce l’Unione e la gestione in forma associata di alcune delle funzioni fondamentali tra i Comuni di Banchette, Cascinette, Fiorano, Ivrea e Montalto Dora. primo passo associare il servizio di Polizia municipale,

E’ stato sottoscritto oggi, dai rispettivi Sindaci, l’Atto Costitutivo che sancisce l’Unione e la gestione in forma associata di alcune delle funzioni fondamentali tra i Comuni di Banchette, Cascinette, Fiorano, Ivrea e Montalto Dora. La sottoscrizione della firma costituisce il primo atto formale dell’Unione per un traguardo politico e amministrativo avviato fin dal 2011 che ha portato all’approvazione da parte dei cinque consigli comunali dell’atto la cui firma oggi è stata ufficializzata presso il Comune di Ivrea. Soddisfazione unanime è espressa dai Sindaci Franca Sapone, Piero Osenga, Laura Fogliato, Carlo Della Pepa e Rita Ippolito per i quali si tratta “di un importante e concreto passo nell’ottica di uno sviluppo condiviso di politiche a beneficio del territorio”. Per quanto concerne le funzioni comunali vere e proprie la sottoscrizione si tradurrà, nella fase iniziale, nella gestione unica dei servizi di polizia municipale e di protezione civile oltre che, per quanto di stretta competenza comunale, delle politiche relative al trasporto pubblico e al catasto. Gli organi di governo dell’unione saranno il Consiglio (composto dai Sindaci e da rappresentanti di maggioranza e di minoranza dei comuni sottoscrittori) e la Giunta della quale faranno parte i cinque Sindaci tra i quali sarà eletto, dai consiglieri, un Presidente. “Garantire una migliore qualità dei servizi e coniugarla a migliori criteri di efficienza ed economicità – sottolineano i Sindaci -  è l’obiettivo fondamentale che ci si propone nel pieno spirito di una normativa indirizzata alla semplificazione e razionalizzazione del sistema delle autonomie locali”.