Politica
voto in Consiglio

Volpiano dice "No" all'abrogazione della legge sul gioco d'azzardo

L'assemblea ha deliberato anche alcune variazioni di bilancio che prevedono l'acquisto di 10mila euro di libri per la biblioteca comunale.

Volpiano dice "No" all'abrogazione della legge sul gioco d'azzardo
Politica Volpiano, 03 Novembre 2020 ore 18:11

Volpiano dice "No" all'abrogazione della legge sul gioco d'azzardo. L'assemblea ha anche approvato il Documento unico di programmazione 2021-2023 e una modifica al piano regolatore.

Volpiano dice "No" all'abrogazione della legge sul gioco d'azzardo

Il Consiglio comunale, nella seduta in videoconferenza di lunedì 2 novembre, ha approvato all'unanimità una mozione affinché non venga abrogata o indebolita la legge regionale 9 del 2016 sul contrasto al gioco d'azzardo patologico.

Durante la seduta è stato esaminato il Documento unico di programmazione 2021-2023, strumento che rappresenta la guida strategica ed operativa di ogni ente locale.

La relazione dell'assessore Panichelli

«Quest'anno - ha sottolineato l'assessore al Bilancio Giovanni Panichelli nella sua relazione -, dobbiamo considerare che gli eventi in corso avranno riflessi importanti anche sul 2021 e questa situazione genera grandi interrogativi sul futuro. Nonostante ciò, l'impostazione generale della nostra amministrazione non cambia, con l'impegno a mantenere i servizi attivi; anche durante la pandemia, pur tra tante difficoltà, gli uffici hanno lavorato in questa direzione, nonostante l'incremento dei costi per l'amministrazione e senza che ciò si traducesse in un aumento delle tariffe».

10mila euro di libri

Rimanendo in ambito finanziario, l'assemblea ha deliberato alcune variazioni di bilancio che prevedono l'acquisto di 10mila euro di libri per la biblioteca comunale (finanziati con il contributo del ministero dell'Istruzione), 52mila euro per le spese di gestione dell'asilo nido comunale e 85mila euro per la manutenzione delle strade.

Modifica al piano regolatore

Il Consiglio comunale ha anche approvato la terza modifica cartografica al Piano regolatore e la variante parziale 25 che, senza aumentare la capacità insediativa, accoglie alcune osservazioni e introduce semplificazioni normative.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter