Ritorno tra i banchi

Gli studenti dell’Iis 25 Aprile Faccio protagonisti a In&Out(door)

Gli allievi hanno preso parte al primo laboratorio MAB a distanza organizzato dall’Istituto Natta di Bergamo.

Gli studenti dell’Iis 25 Aprile Faccio protagonisti a In&Out(door)
Cuorgnè, 11 Ottobre 2020 ore 18:26

La didattica e la scuola ai tempi del Covid-19. Gli studenti dell’Iis 25 Aprile Faccio di Cuorgnè hanno preso parte alla maratona progettuale In&Out(door) organizzata dal Natta di Bergamo.

In&Out(door) al 25 Aprile Faccio di Cuorgnè

Dal 21 al 26 settembre sei allievi del corso Turismo della sede di Cuorgnè hanno preso parte al primo laboratorio MAB a distanza organizzato dall’Istituto Natta di Bergamo. In&out(door) è stata una maratona progettuale dove studenti di indirizzi diversi e di scuole diverse, si sono sfidati per ideare e proporre soluzioni rispetto allo studio integrato dei territori, mirato alla conoscenza e rispetto dei luoghi di indagine, creando consapevolezza nella ideazione di scenari futuri, anche attraverso l’utilizzo delle innovazioni digitali Il laboratorio è una competizione che, a partire da un tema principale, propone delle sfide ai suoi partecipanti, che organizzati in gruppi, hanno il compito di affrontarle, ricercando e progettando nuove soluzioni, modelli, processi o servizi innovativi.

Studenti canavesani sugli scudi

La parola MAB che deriva dalla fusione delle parole mapping e lab indica un nuovo approccio allo studio del territorio, una modalità di indagine che diventa metodologia didattica innovativa nel quadro degli strumenti proposti dal MIUR all’interno del Piano Nazionale Scuola Digitale. Sara Forastiere, Giulia Verlucca, Mattia Lucco, Niema Afyf, Boetto Pamela, Manuel Accardi, delle due quarte turismo, coordinati dalla prof.ssa Serena Toniolo e dalla mentore prof.ssa Monica Fanizzi dell’Istituto Natta hanno affrontato le differenti fasi del percorso formativo che li ha portati a guardare il territorio cuorgnetese attraverso filtri nuovi e attraverso gli occhi dei suoi abitanti per
poi arrivare a una loro proposta progettuale che raccontasse questo territorio e soprattutto lo promuovesse da un punto di vista turistico.

Maratona progettuale

“Un lavoro impegnativo fatto in presenza e a distanza che ha, nei due momenti di condivisione con gli altri cinque team in gara provenienti da differenti città del nord e del centro Italia, permesso il confronto con altre realtà culturali e paesaggistiche della nostra bella Italia ma anche di raccogliere stimoli dalle idee innovative degli altri team – spiegano dalla scuola scuorgnatese – Cosa hanno proposto i nostri sei mapper del Team Cuorgnè?
Per ora non vi sveliamo troppi dettagli perché speriamo che la proposta possa nel 2021 diventare realtà!”.

6 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità