Scuola
scuola

La Sagat dona 20 dispositivi per la didattica a distanza all'istituto comprensivo di Caselle

Il materiale è giunto a fine ottobre alla direzione di piazza Boschiassi.

La Sagat dona 20 dispositivi per la didattica a distanza all'istituto comprensivo di Caselle
Scuola Torino, 14 Novembre 2020 ore 18:24

A Caselle la Sagat dona 20 dispositivi elettronici all'istituto comprensivo per la didattica a distanza.

La Sagat dona 20 dispositivi per la didattica a distanza

Il materiale è giunto a fine ottobre alla direzione di piazza Boschiassi. Si tratta di cinque notebook e di quindici tablet. I primi contatti risalgono al mese di marzo 2020, ai tempi del primo lockdown, quando si sono resi indispensabili gli strumenti informatici per gli studenti costretti a seguire le lezioni da casa.

Ringraziamento “virtuale”

L'emergenza sanitaria non permette l'organizzazione di iniziative. Ne è consapevole la dirigente scolastica Pina Muscato che afferma: “Per le misure restrittive previste per il contenimento della diffusione dell’epidemia Covid-19, non è stato possibile organizzare un’adeguata manifestazione a scuola per darne il giusto risalto, ma spero che la gratitudine possa essere compensata con una lettera”.

“Andrà tutto bene”

Nell'anno scolastico 2020-2021 è stato approvato un nuovo “Piano Scuola” rafforzando la collaborazione tra istituto e famiglie. Conclude Muscato: “Il supporto della Sagat (impresa che gestisce l'aeroporto, ndr) manifesta una particolare attenzione verso la scuola, riconosciuta come l'istituzione finalizzata a istruire e formare gli alunni perché diventino cittadini attivi e responsabili del domani. Ci aspetta, purtroppo, ancora un periodo non facile da gestire, ma dobbiamo sperare che tutto andrà bene”.