si definiscono i dettagli

Riparte la scuola, si definiscono regole e protocolli per una ripresa in sicurezza

Punti esterni ai presidi ospedalieri in cui si potrà effettuare il tampone direttamente dalle auto, in modo rapido, garantendo l’isolamento ed in assoluta sicurezza.

Riparte la scuola, si definiscono regole e protocolli per una ripresa in sicurezza
Alto Canavese, 11 Settembre 2020 ore 00:01

Riparte la scuola, si definiscono regole e protocolli. Andrea Cane (Lega Salvini Piemonte): Il punto della situazione sulla ripresa delle attività didattiche in Canavese.

Riparte la scuola

A pochissimi giorni dall’apertura delle scuole piemontesi, prevista per lunedì 14 settembre, si definiscono regole e protocolli per una ripresa in sicurezza delle attività didattiche della Regione Piemonte.

Tampone direttamente dalle auto

“Nella giornata odierna (ieri, giovedì 10 settembre n.d.r.) – spiega il Vicepresidente della Commissione Sanità in Regione, Andrea Cane – ho fatto il punto della situazione con i vertici della ASL To4 in vista dell’apertura imminente delle scuole di ogni ordine e grado. A breve il nuovo Commissario ha indetto una conferenza stampa in cui dettaglierà l’organizzazione con cui la sanità nel nostro territorio supporterà la ripresa dell’anno scolastico”.

“Un quadro davvero rassicurante – continua il consigliere canavesano della Lega – per gli operatori scolastici, gli alunni e le famiglie in cui, al servizio di presa in carico domiciliare dei casi sospetti di Coronavirus, si affiancherà una sorta di drive-through. Punti esterni ai presidi ospedalieri in cui si potrà effettuare il tampone direttamente dalle auto, in modo rapido, garantendo l’isolamento ed in assoluta sicurezza. Una risposta all’aumento delle situazioni di contatto che la scuola inevitabilmente porta con sé, che punta non solo all’efficienza dei tracciamenti, ma anche a una presa in carico del tampone in modo meno gravosa dal punto di vista psicologico. Un ragazzo che dovesse manifestare a scuola la febbre ed un sintomo, non si troverà davanti sanitari o mezzi di soccorso, ma arriverà accompagnato dai suoi familiari in una delle 3 aree che la ASL sta approntando, senza scendere dall’auto verrà eseguito il tampone che in tempi rapidi darà il suo esito. Dopo il lungo lockdown la scuola ha bisogno di certezze, di ripartire con quel clima di maggior tranquillità che purtroppo spesso non viene agevolato dai proclami governativi e che verrà invece localmente garantito a livello sanitario anche dall’attivazione di servizi di mail e numeri dedicati ad accompagnare i cittadini alla scoperta di questi nuovi servizi”.

Misurazione della temperatura

La Regione raccomanda a tutti gli istituti di misurare la temperatura agli alunni prima dell’ingresso a scuola. Qualora l’istituto, per ragioni oggettive e comprovate, non fosse nelle condizioni di farlo, dovrà prevedere un meccanismo di verifica quotidiana (attraverso un’autocertificazione che potrà essere fornita sul registro elettronico, sul diario o su un apposito modulo) per controllare che la temperatura sia stata effettivamente misurata dalla famiglia.

Nel caso in cui uno studente dovesse presentarsi senza tale autocertificazione, la scuola avrà l’obbligo di misurare la febbre per consentirne l’ingresso in classe. In questa operazione gli istituti potranno avvalersi dei volontari delle associazioni, come Protezione civile e carabinieri.

Referente aziendale Covid

“Abbiamo definito uno specifico piano aziendale per rendere operativa la necessaria sinergia tra ASL e Istituzioni scolastiche al fine di realizzare l’obiettivo comune di garantire la sicurezza di tutti gli attori coinvolti nella ripresa delle attività scolastiche in presenza, dagli studenti alle famiglie e agli operatori scolastici – riferisce il Commissario dell’ASL TO4, dottor Luigi Vercellino. Abbiamo nominato il Referente aziendale Covid per il supporto delle Scuole e abbiamo declinato a livello locale le indicazioni operative nazionali in relazione ai possibili scenari individuati. Tutto questo per contribuire ad assicurare in tempi rapidi una risposta efficace alle segnalazioni”.
Il Referente Covid-19 dell’ASL TO4 per le Scuole del territorio è il dottor Giorgio Bellan, Responsabile della struttura di Promozione della Salute del Dipartimento di Prevenzione, diretto dal dottor Giovanni Mezzano. Il dottor Bellan, in ambito aziendale, eserciterà tale ruolo in stretta collaborazione con il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica, diretto dal dottor Franco Valtorta, e con un gruppo di operatori del Dipartimento di Prevenzione specificamente individuati per il supporto dell’interfaccia con gli istituti scolastici. Inoltre, sono stati predisposti appositi strumenti di comunicazione con le scuole, compreso un indirizzo di posta elettronica aziendale dedicato.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità