Scuola
castellamonte

Straordinarie “Sensazioni in pelle” delle allieve dell’Istituto Faccio

I cinque migliori progetti sono stati premiati da Daniela Pieroni, titolare dell’omonima conceria promotrice del concorso.

Straordinarie “Sensazioni in pelle” delle allieve dell’Istituto Faccio
Scuola Castellamonte, 03 Giugno 2022 ore 15:30

Straordinarie “Sensazioni in pelle” delle allieve dell’Istituto Faccio. I cinque migliori progetti sono stati premiati da Daniela Pieroni, titolare dell’omonima conceria promotrice del concorso.

Straordinarie “Sensazioni in pelle” delle allieve dell’Istituto Faccio

Si è svolta nella sede dell’Istituto Faccio di Castellamonte la premiazione del concorso “Sensazioni in pelle” rivolto alle allieve dell’istituto Faccio di Castellamonte. Dopo i saluti del preside dell’istituto, professor Daniele Vallino, la parola è passata a Daniela Pieroni titolare della conceria Pieroni, promotrice del concorso.

Il racconto di Daniela Pieroni

«Quest ’anno la Conceria Pieroni ha tagliato il traguardo dei 200 anni - racconta Daniela Pieroni - È passata dalla famiglia Macario alla famiglia Pieroni che trasferì le sue attività a Castellamonte nel 1906. Attualmente io ricopro la carica di presidente e in occasione dei 200 anni era nostra volontà ricordare tutti coloro che in passato hanno portato avanti il buon nome della nostra azienda. In particolare mio padre Domenico Pieroni. Quale modo migliore se non creare un concorso denominato “Sensazioni in pelle”? L’obiettivo primario del concorso era avvicinare ragazzi e ragazze del nostro istituto Felice Faccio al settore della moda e del made in Italy, utilizzando come elemento primario la pelle. La pelle è qualcosa di vivo, è necessario sentirne il profumo, toccarla per conoscerne i tratti di morbidezza e durezza, analizzare il colore per poter capire il meglio della sua lavorazione. L’obiettivo del concorso era la progettazione di una borsa modello Total Bag. Chiudendo questo mio intervento vorrei fare dei ringraziamenti: al preside Daniele Vallino e alla vicepreside Manuela Sereno Garino per aver accettato la nostra proposta. Alle professoresse Francesca Cocciro e Maria Tindara Pruiti con le quali abbiamo collaborato attivamente per il progetto. Grazie a tutti».

Le premiazioni

Dopo i saluti di rito le premiazioni. I premi avrebbero dovuto essere tre, ma la grande qualità dei progetti presentati ha fatto sì che venissero aumentati a cinque. Il primo premio è andato a Giada Alice Pian o con il progetto The Hunter. Il secondo se l’è aggiudicato Alessandra Ruggiero con il progetto Simple Lines. Terzo premio a Laura Balmino con il progetto Sakura. Quarta premiata è stata Camilla Milani con il progetto Ines. Quinto premio, infine, a Marisabel Apice con il progetto Sunny Bag. Per l’Amministrazione era presente l’assessore Claudio Bethaz che si è complimentato con le ragazze per l’ottimo lavoro effettuato.

54514814
Foto 1 di 5
54514817
Foto 2 di 5
54514820
Foto 3 di 5
54514823
Foto 4 di 5
54514826
Foto 5 di 5
Seguici sui nostri canali