Scuola
Rivarolo Canavese

Tutto esaurito per il saggio di fine anno degli studenti della media Gozzano

Un'eccellenza del nostro territorio.

Tutto esaurito per il saggio di fine anno degli studenti della media Gozzano
Scuola Rivarolo, 14 Giugno 2022 ore 05:14

Tutto esaurito per il saggio di fine anno degli studenti della media Gozzano: in piazza Massoglia e in sala Lux.

Tutto esaurito per il saggio di fine anno degli studenti della Gozzano

«Marching band» e concerti d'insieme per il saggio di fine anno della sezione musicale della secondaria di primo grado, appartenente all'istituto comprensivo «Guido Gozzano». Nella serata di martedì 30 maggio il saggio si è trasformato in una grande festa che ha coinvolto genitori e parenti di una settantina di ragazzi, studenti dalla prima alla terza media. I giovanissimi si sono ritrovati in piazza Massoglia per una coreografia, stile «marching band» per, poi, spostarsi in sala Lux, gentilmente offerta dal Lions Club «Rivarolo Canavese Occidentale». Qui si è registrato il tutto esaurito ai concerti, svolti a una classe per volta, con quattro o cinque brani ciascuno, in un repertorio che spazia tra brani classici e moderni.

La ripresa dopo due anni

Commenta Antonella Pedico, insegnante di pianoforte e tra gli organizzatori dell'evento: «Prima di tutto occorre ringraziare Maria Rito presidente del Lions Club e, poi, anche la dirigente scolastica Brunella Buscemi. Dopo due anni siamo riusciti a esibirci di nuovo in pubblico. I ragazzi erano emozionati e contenti. Nei momenti di chiusura ci siamo spesso ritrovati online. L'anno scorso gli allievi hanno suonato da scuola e i genitori si sono collegati da remoto. Nel 2022 siamo riusciti finalmente a rimettere in piedi il saggio di fine anno con grande soddisfazione da parte di tutti».

Scuola media sezione musicale

La sezione musicale è stata istituita al comprensivo “Gozzano” nel 2006. Per entrare bisogna superare un test attitudinale per capire se realmente c'è una propensione alla musica. Naturalmente sono previste le ore di educazione musicale dove vengono approfonditi la teoria e il solfeggio. Quindi, in orario pomeridiano, si tiene un'ora di lezione individuale del singolo strumento. Un'altra ora, in mattinata, è dedicata alla musica d'insieme. Agli studenti viene proposta la scelta tra quattro strumenti. Il professor Valerio Bisogno porta avanti il corso di sassofono. Per chi vuole approfondire i fiati si affida a Francesca Milano, imparando a suonare il flauto traverso. Luisa Casini, invece, è docente di percussioni. Infine i pianisti vengono formati da Antonella Pedico. L'apprendimento di uno strumento comporta parecchio esercizio e fatica, come sottolinea Pedico: «Quindici minuti di marching band sono costati dieci ore di prove a scuola, con notevole impegno per docenti e alunni. Inoltre giovani, nell'arco del triennio, imparano a suonare vari generi, sperimentando vari stili e periodi storici».

7 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter