Moto 3

Celestino Vietti Ramus quinto in Austria, che bagarre!

Una gara combattuta con il pilota di Coassolo in lotta per il podio e Andrea Migno fermato da un problema tecnico.

Celestino Vietti Ramus quinto in Austria, che bagarre!
Lanzo e valli, 16 Agosto 2020 ore 17:50

Celestino Vietti Ramus quinto, il pilota di Coassolo c’è!

Celestino Vietti Ramus quinto

Ventitré giri tutti in bagarre, sorpasso dopo sorpasso fin sotto la bandiera a scacchi per lo Sky Racing Team VR46 a Spielberg dove oggi si è corso il GP d’Austria. Una gara difficile, di strategia, con Celestino Vietti Ramus quinto e Andrea Migno 12esimo.

Bene già in prova

Competitivo nelle prove, come si diceva Celestino Vietti Ramus quinto a fine gara, primo stamattina nel warm up e aggressivo in pista, Celestino ha tenuto il ritmo del gruppo dei primissimi per tutta la durata di gara. In lotta per il podio, post gara, ha perso una posizione per aver oltrepassato i limiti del tracciato nel corso dell’ultimo giro ed è stato classificato al quinto posto finale.

Il compagno

Con la Top10 nel mirino invece Andrea Migno, 12esimo al via e 12esimo complessivo. Sensazioni positive nell’ultimo turno della mattina e pronto a ricucire le distanze. A causa di un problema tecnico, da chiarire nell’analisi dei dati, non è riuscito a recuperare sui primissimi.

La dichiarazione

“Non è stata la gara che mi aspettavo: ho fatto fatica e non sono riuscito ad impostare il passo che avrei voluto. Ho cercato di tenere duro, di essere aggressivo in bagarre, ma a pochi giri dalla fine mi sono ritrovato in 12esima posizione. Ho recuperato, ma non abbastanza. E’ andata cosi, speravo di raccogliere di più”.

Questa l’analisi del giovane pilota di Corio che corre per i colori della scuderia di Valentino Rossi, la Sky Racong Team Vr46.

Il team Manager

Pablo Nieto: “Una gara molto difficile, tutta in bagarre, sorpasso su sorpasso. Cele (Celestino, ndr) si è attaccato al gruppo dei primi ed è rimasto in lotta per il podio fin sotto la bandiera a scacchi. Un peccato, ma può rifarsi tra qualche giorno sempre su questo tracciato dove ha dimostrato di poter essere competitivo. Andrea ha faticato di più, ha avuto un problema tecnico sulla moto dalla partenza. Ha tenuto duro fino al traguardo, ma non ha raccolto quanto avrebbe voluto”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità