Obiettivo: far crescere i ciclisti canavesani

I giovani del Team Dora Bike pronti a pedalare forte nel 2021

Sono nove i ragazzi del Canavese, ma anche della Valle d'Aosta, che maturano grazie al ds Maurizio Cilenti.

I giovani del Team Dora Bike pronti a pedalare forte nel 2021
Sport Ivrea, 03 Aprile 2021 ore 00:03

Grande lavoro per il ds Maurizio Cilenti. I giovani del Team Dora Bike pronti a pedalare forte nel 2021.

I giovani del Team Dora Bike pronti a pedalare forte nel 2021

La pandemia non ha permesso di fare una foto tutti assieme, però non ha certo impedito al «Team DoraBike» di dare il là alla sua nuova stagione. Il progetto ciclistico portato avanti da Maurizio Cilenti ha rotto gli indugi ed è tornato a pedalare forte e veloce. Tra allenamenti e le prime gare dell’anno la realtà che ha la sua sede nell’Eporediese, ma che interessa il mondo canavesano delle due ruote giovanili a 360°, dimostra ancora una volta di essere viva e scalciante, nonché pure più forte di quel Covid che continua per certi versi a complicarci l’esistenza.

Sono nove i ragazzi che compongono il gruppo eporediese

Sono attualmente nove i ragazzi e le ragazze che hanno sposato la causa, rappresentanti di tre diversi team con età che vanno dai 7 ai 12 anni. Per il gruppo dell’Asd Tessiore fanno parte del progetto Giulio Giannotto, Giacomo Martensini, Leonardo Quacchia, Jacopo Giannotto, Lorenzo Balma e Samuel Brustia, dello Young Bikers Team Balmamion invece c’è Aurora Colombo, mentre non mancano i valdostani, con Melanie Bosonin e Martina Bosonin della VTT Arnad. Ad affiancare il già citato direttore sportivo nel cammino 2021 vi sono poi la segreteria Adriana Lazzaretti ed i collaboratori Osmar Giannotto, Matteo Chiarello ed Aramis Colombo.

Passione, amore e determinazione le caratteristiche del club

«Gli obiettivi, come sempre, sono quelli di far avvicinare, appassionare ed avviare i giovanissimi allo sport del ciclismo - spiega Cilenti - La pratica di mountain bike ed urban bike aiuta a migliorare le capacità di guida. In un periodo particolare come questo poi è anche fondamentale la ginnastica prebike a distanza, dato che non ci si può allenare insieme. Fondamentale poi la collaborazione dei genitori, che sono parte fondamentale del team». Cilenti crede fortemente nel far provare pure più discipline ai giovani: «La multidisciplina è un punto cardine della nostra attività - dice ancora Cilenti - Due delle nostre ragazze alterneranno gare su strada a quelle in fuoristrada, mentre gli altri componenti frequenteranno i corsi in pista organizzati della FCI Piemonte al Velodromo Francone di San Francesco al Campo».

La stagione al via... ma sempre in salita causa Covid

La presenza ancora del virus torna a complicare la stagione: «Le gare di aprile sono state annullate, ma noi non ci abbattiamo. Continuiamo a sperare che si riparta presto e noi saremo pronti a fare la nostra parte. Non ci resta che andare avanti a tutta, convinti ora più che mai che lo sport ha un ruolo importantissimo nell'educazione e nella formazione del carattere dei nostri giovani». Un credo che nelle ultime annate ha dato i suoi frutti: «Nei primi due anni di vita del team ben 7 giovanissimi sono passati nella categoria Esordienti presso altre squadre. Ciò conferma che il lavoro sta dando i suoi frutti, considerando poi il piccolo vivaio che il Canavese oggi possiede».

3 foto Sfoglia la gallery