Sport
Baseball categoria Under 18

Il sogno di Zingarelli continua: secondo agli Europei e qualificato per i Mondiali

Il canavesano, cresciuto a Castellamonte ed attualmente al Porta Mortara, protagonista con la Nazionale.

Il sogno di Zingarelli continua: secondo agli Europei e qualificato per i Mondiali
Sport Castellamonte, 24 Luglio 2021 ore 00:11

Edoardo protagonisti della competizione dedicata al baseball. Il sogno di Zingarelli continua: secondo agli Europei e qualificato per i Mondiali.

Il sogno di Zingarelli continua: secondo agli Europei e qualificato per i Mondiali

Non solo il calcio, ma anche la disciplina del baseball ha posto l’accento sulle qualità degli italiani. In particolare, sulla Nazionale azzurra categoria Under 18, che in quel di Macerata è stata grande protagonista agli Europei di disciplina, andati in scena solo qualche settimana fa. La squadra di casa si è comportata benissimo, conquistando la seconda piazza alle spalle dell’Olanda e cedendo nell’ultimo atto per 6-2. Tra i ragazzi italiani che si sono messi in luce c’è anche il canavesano Edoardo Zingarelli, cresciuto agonisticamente a Castellamonte, attualmente in prestito al club del Porta Mortara e residente a Rivarolo.

Il suo non è stato certo un ruolo da comparsa...

Edoardo non è stato una semplice «comparsa» sul diamante marchigiano, bensì è stato uno dei giocatori che si è messo più in luce dal monte di lancio, facendo il «closer» (ovvero colui che ha portato a conclusione la gara) in ben tre delle gare disputate. «Averlo visto lì, lottare con i denti e le unghie e conseguire un risultato di tale prestigio ci ha riempito il cuore - racconta papà Lucio - Un risultato eccellente, che per altro ha aperto la porta degli Usa alla nostra Nazionale, che con il secondo posto si è garantita la qualificazione ai prossimi Mondiali».

L'amore per il baseball... scoppiato all'improvviso

Zingarelli, 18enne dall’argento vivo addosso, è arrivato a questa disciplina quasi per caso. «Ha prima praticato calcio, ma non gli piaceva più di tanto - racconta la famiglia - quindi è stata la volta del tennis, poi dell’equitazione. Ma Edoardo aveva bisogno di confrontarsi in uno sport di squadra. Quasi per caso abbiamo saputo della possibilità di provare a Castellamonte il baseball. E’ stato amore a prima vista e da quel momento è cresciuto molto, sportivamente ed umanamente parlando». La trafila in Canavese, quindi il passaggio come detto a Novara: «Tra l’altro è l’unico giocatore convocato in Nazionale appartenente ad un team non di categoria superiore - dice ancora papà Zingarelli - La passione, la determinazione e la voglia che mette ogni volta che scende sul diamante è sintomatica di quanto gli piaccia questa disciplina. Nonostante la fatica di dover gestire lo studio e contemporaneamente gli impegni sportivi non l’ho mai sentito una volta lamentarsi perché doveva andare ad allenarsi. Anzi, gli si legge una luce speciale negli occhi».

Nel futuro un altro sogno: andare a giocare stabilmente negli Usa

Gli Europei 2021 hanno messo in risalto il giovane canavesano, che nutre un sogno nel cassetto: «E’ quello di andare a giocare in America, la patria del baseball. Per ora, la possibilità di andarci a giocare con la Nazionale se l’è guadagnata con l’argento agli Europei, poi per il resto chissà. Non so personalmente dove Edoardo potrà arrivare, ma sono certo che darà come sempre tutto se stesso per raggiungere il traguardo che si è posto».