Eventi
Torre Canavese

Una corsa tricolore per un'emozionante Festa della Repubblica

Le arti, come la musica e il teatro, sono occasione di gioia e scoperta e un potente strumento di integrazione sociale.

Una corsa tricolore per un'emozionante Festa della Repubblica
Eventi Alto Canavese, 06 Giugno 2021 ore 13:54

Una trionfale corsa tricolore per la Festa della Repubblica a Torre Canavese, grazie al progetto #Noicimettiamolemani.

Corsa Tricolore per la Festa della Repubblica

A Torre Canavese proseguono le iniziative nell’ambito del progetto #Noicimettiamolemani. Per celebrare i 75 anni della nostra Repubblica, su idea di Manuela Amosso in collaborazione con il Comune e la Filarmonica, alla presenza del gruppo Alpini Torrese, i bambini della scuola primaria di Torre-Bairo hanno messo in scena tutta la storia della Repubblica italiana e cantato l’inno di Mameli in una trionfale corsa tricolore mimando in terra le frecce tricolore. “Un 2 giugno da ricordare in quei semplici e significati passaggi–commenta il Sindaco Gian Piero Cavallo –Ribadisco quanto detto prima dell’inizio della manifestazione: meno chiacchiere dei politici e più spazio ai giovani. Loro sono il roseo futuro costruito sulla storia. Grazie a tutti per aver fatto vivere un 2 giugno speciale”. Seppur poco il tempo per le prove è stata una “giornata commemorativa-riferisce il Presidente della Filarmonica Paolo Marchetto -ove i protagonisti assoluti sono stati indubbiamente i bambini, che, se da un lato hanno appreso le pillole storiche,magistralmente direttidalla loro Maestra Anahid, dall’altra hanno portato un segnale forte di libertà e di ripresa che ha avuto culmine con la magnifica coreografia finale sulle note dell’Inno d’Italia.Essendo i bimbi “portatori” naturali di pace e serenità, noi come Filarmonica siamo stati onorati di partecipare a questo magnifico progetto, in quanto non potevano non rafforzare questi valori che vengono amplificati naturalmente con la musica”.

Giornata emozionante

Le arti,come la musica e il teatro,sono occasione di gioia e scoperta e un potente strumento di integrazione sociale che in quest’occasione ha permesso ad ogni bambino di esprimersi nella sua unicità.“La scuola primaria di Torre Bairo ha accolto con piacere l’invito di preparare un intervento per il paese che la ospita, quando si superano i confini dell’aula e ci si apre al territorio,si impara con più entusiasmo, circola lo scambio delle conoscenze e aumenta il senso di appartenenza al luogo dove si vive–sottolineala maestra AnahidAbagian –Così ci siamo chiesti perché il 2 giugno si resta a casa da scuola e i bambini si sono lanciati nella lettura animata delle tappe della storia italiana che ci ha portato a festeggiare la nostra Repubblica, espressione dei principi democratici che i nostri allievi sperimentano tra i banchi di scuola. Grazie a Manuela per la forza delicata delle sue iniziative che abbracciano i bambini e alla Filarmonica che ha intrecciato amabilmente le parole e le scene con la musica”.

Noi ci mettiamo le mani

Quella della Festa della Repubblica è stata una mattinata emozionante per tutti gli intervenuti che “è volata come un soffio–conclude la super mamma Manuela-emozionante è stato poter incontrare tutti in presenza, i bambini, le loro famiglie, poterli conoscere e capire dai loro occhi,i loro sorrisi dietro le mascherine.Sono enormemente grata a tutti,è stata una vera collaborazione con laquale la mia idea ha preso piede e si è trasformata in qualcosa di più grande,coinvolgendo la musica e la scuola. Ho capito che l'impegno e la passione portano lontano, sono ansiosa di scoprire dove ci porterà la prossima volta, grazie a chi mi sostiene e crede in me, a presto con nuovi progetti, seguiti sulla pagina Facebook“progetto #NOICIMETTIAMOLEMANI”