Spettacoli
teatro

Venerdì 3 febbraio i corti di Stefano Saccotelli al Teatro Belloc

“Pedalando… nel mio cinema” è il titolo della serata che il Teatro Belloc di San Giorgio Canavese dedica a Stefano Saccotelli: una rassegna di cortometraggi con protagonista l’attore di casa, in programma venerdì 3 febbraio con inizio alle ore 20:45 (ingresso unico 8 euro)

Venerdì 3 febbraio i corti di Stefano Saccotelli al Teatro Belloc
Spettacoli Castellamonte, 14 Gennaio 2023 ore 09:43

Venerdì 3 febbraio i corti di Stefano Saccotelli al Teatro Belloc di San Giorgio Canavese

“Pedalando… nel mio cinema”

“Pedalando… nel mio cinema” è il titolo della serata che il Teatro Belloc di San Giorgio Canavese dedica a Stefano Saccotelli: una rassegna di cortometraggi con protagonista l’attore di casa, in programma venerdì 3 febbraio con inizio alle ore 20:45 (ingresso unico 8 euro).

“Un omaggio – commenta – per il quale ringrazio anzitutto la direzione artistica, e la scelta di inserire nella stagione teatrale anche un appuntamento riservato al cinema indipendente, oggi come oggi forse l’espressione più libera per chi fa il mio mestiere”. Cinque corti, che spaziano nella più recente produzione dell’artista: “Dei quali – spiega Stefano – sono protagonista o nel cast, scelti tra quelli che mi hanno dato più soddisfazione: per riconoscimenti ottenuti nei vari concorsi internazionali, o per il loro significato e contenuto”. Tra essi il pluripremiato “Il tempo che insegna” di Giacomo De Bello, miglior opera Settembre 2020 al Florence Film Awards, miglior film italiano e miglior regia Agosto 2020 al Reale Film Festival di Milano. Ma non solo: la serata ospiterà anche i lavori di registi affermati come il franco-torinese Alberto Segre, che mi ha amichevolmente concesso un film cui sono particolarmente legato, o di giovani emergenti usciti dalle più importanti scuole di cinematografia italiane. Infine, in omaggio al territorio ospite, una chicca tutta canavesana con “Una nuova forte primavera”, scritto e diretto da Luciano Urietti e dal filmmaker Luca G. Gabriele e reduce tra gli altri dai successi in India e Russia. Cinema ma non solo, e da qui il curioso titolo della serata: nel corso della quale sarà anche presentato il libro “Torino Provincia tra due ruote” di Paolo Ghiggio: “Un amico – chiude Saccotelli – che, una volta ultimata la lunga ed apprezzata carriera medica, si è potuto dedicare anima e corpo alla sua grande passione, il ciclismo: sono davvero lusingato che abbia scelto questo appuntamento per la presentazione del suo volume, i cui proventi vanno in beneficenza”.

Un’occasione, dunque, per avvicinarsi al percorso professionale di Saccotelli reduce dal suo quinto anno di tour col musical “A Christmas Carol”: “Sei sold-out a Milano, altri tutto esaurito a Lecce, Bari, Napoli, Padova, Torino e Genova, oltre centomila spettatori dal 2017 ad oggi. La conferma del successo di un progetto originale e tutto italiano, anzi torinese (dalla scrittura alla produzione Compagnia BIT/DPM Produzioni), che la prestigiosa rivista americana Vogue ha incluso tra i migliori show italiani di Natale”.

Stefano Saccotelli, che sarà prossimamente nel cast del nuovo film diretto ed interpretato da Neri Marcorè, si divide attualmente tra il Canavese e Milano: ma resta indissolubilmente legato anche alla Valle d’Aosta, dove ha vissuto e lavorato per dodici anni collezionando anche il ruolo da protagonista della serie TV Rai Vd’A in lingua francese “Le vol d’Anouk”, per la regia di Michele Peyretti.

 

Seguici sui nostri canali