Attualità
Borgaro Torinese

Riapre la piscina ma i vecchi abbonati?

I fedelissimi frequentatori restano con il "cerino in mano"...

Riapre la piscina ma i vecchi abbonati?
Attualità Torino, 17 Settembre 2021 ore 07:51

Riapre la piscina ma i vecchi abbonati? E' polemica. A Borgaro Torinese  ha riaperto la piscina invernale in via XX Settembre (nella foto).

Ritorno dopo due anni di chiusura ma...

Dopo due anni di chiusura l'utenza potrà ritornare in piscina. Ma i frequentatori abituali dovranno mettersi l'anima in pace: gli abbonamenti inutilizzati, almeno per il momento, non saranno rimborsati. L'ha dichiarato il sindaco Claudio Gambino durante nella serata di giovedì 9 settembre, durante la presentazione delle attività: “I rimborsi, al momento attuale, non sono possibili né da parte dell'Amministrazione né da un gestore con un incarico annuale. Non conosciamo a quanto ammonti il debito della Polisportiva Uisp River Borgaro verso le famiglie. Tempo fa ho suggerito una “class action”. Il cittadino compie un errore identificando la responsabilità della conduzione di un bene pubblico al Comune, per il semplice fatto che l'edificio era affidato a terzi”.

Gestione per un anno

Le attività si sono riaperte con un nuovo gestore, la Rari Nantes. Prosegue Gambino: "Naturalmente ci si augura che l'anno 2021-2022 sia un periodo di passaggio. Speriamo sia l'ultimo contraddistinto dal Covid-19. L'intento di palazzo civico è indire un bando ventennale nel quale la società dovrà pagare un canone annuale per coprire il mutuo contratto dalla città di Borgaro".

Ammettere le proprie responsabilità

Il gruppo di opposizione guidato da Cristiana Sciandra va all'attacco commentando: “Un amministratore serio dovrebbe ammettere le proprie responsabilità. Occorre individuare delle soluzioni per rimborsare i borgaresi, senza attingere risorse dalle casse comunali. Sul mutuo da 600 mila euro che si è accollato il Comune, si sta cercando di mettere una “toppa”. Le avvisaglie c'erano già nel 2016 quando abbiamo scoperto che c'erano utenze arretrate di svariati anni, rimaste inevase. Come mai per quattro anni non si è esercitato il controllo su un gestore che aveva insolvenze contro l'ente?”.