Cronaca
mappano

Chiusa la piazza: impossibile da sorvegliare

Partite improvvisate di calcetto sotto la tensostruttura.

Chiusa la piazza: impossibile da sorvegliare
Cronaca Torino, 06 Novembre 2020 ore 07:47

Chiusa la piazza: impossibile da sorvegliare. A Mappano l'Amministrazione comunale chiude piazza Giovanni Paolo II per l'impossibilità di vigilare.

Chiusa la piazza

La carenza di personale addetto alla vigilanza si fa sentire maggiormente in questa seconda fase della pandemia. Con il Piemonte in "zona rossa". Di fronte a ciò il sindaco Francesco Grassi ha dichiarato: “Al momento non è possibile garantire continuativamente il rispetto del divieto. Quindi siamo stati costretti alla chiusura”.

Giovani: voglia d'aggregazione

In tempi di didattica a distanza i giovanissimi hanno voglia di incontrarsi con gli amici. Così capita che si ritrovino nel medesimo luogo, magari senza dispositivi di protezione individuale. Afferma il primo cittadino Francesco Grassi: “Di recente le forze dell'ordine hanno segnalato ripetuti assembramenti da parte di gruppi di giovani, soprattutto nelle ore pomeridiane e pre-serali, al di sotto della struttura coperta ubicata in piazza Papa Giovanni Paolo II”. Naturalmente sono vietati.

Partita a calcetto sotto la tensostruttura

La tensostruttura dell'area di piazza papa Giovanni Paolo II sarebbe stata utilizzata in modo improprio. Conclude Grassi: “E'stato verificato l'uso improprio del perimetro per la pratica di sport da contatto come il calcetto”. Perciò è stata emessa l'ordinanza in cui sono state chiuse tutte le aree pubbliche. In particolare le piastre sportive di via Tibaldi e via Verdi, oltre alla struttura coperta di piazza papa Giovanni Paolo II.