Menu
Cerca
Robassomero

Don Frascarolo riposa in paese a 30 anni dalla morte

I suoi resti terreni nello stesso loculo di don Marchisone.

Don Frascarolo riposa in paese a 30 anni dalla morte
Cronaca Ciriè, 30 Novembre 2020 ore 07:43

Don Frascarolo adesso riposa in paese. A Robassomero ne sono stati traslati i resti terreni a trent’anni dalla morte.

Nel loculo con don Marchisone

Finora don Carlo Frascarolo (nella foto) riposava nel cimitero monumentale di Torino. Il sacerdote ha ricoperto il ruolo di parroco dal 1966 al 1986. Racconta il parroco don Ugo Borla: “Si è realizzata la richiesta di alcuni parrocchiani che ritenevano don Carlo meritevole di riposare nel camposanto del paese in cui è stato a lungo. Adesso le spoglie mortali di don Frascarolo, deceduto nel 1989, si trovano nello stesso loculo di don Francesco Marchisone”

Operazione da quasi 800 euro

La parrocchia “Santa Caterina d’Alessandria” ringrazia l’impresa Mecca Piero per aver eseguito gratuitamente il lavoro di trasporto e tumulazione. Le spese dovute all’ esumazione dal cimitero monumentale e agli oneri del Comune di Torino sono state di euro 795,66 euro.

A metà degli anni’60…

Don Carlo aveva fatto il suo ingresso in una comunità ancora agricola, a metà degli anni ’60 del secolo scorso. L’aveva accolto l’allora sindaco Alfieri Giacotto fuori dalla parrocchiale. In molti lo ricordano come una persona attiva, con il sigaro in bocca e il basco in testa.  In vent’anni ha formato un gruppo di giovani a cui consentiva di soggiornare nella sua casa in provincia di Cuneo.