Cronaca
coronavirus

I medici di famiglia chiedono più sicurezza

Tutta la comunità casellese si è mobilitata.

I medici di famiglia chiedono più sicurezza
Cronaca Torino, 03 Aprile 2020 ore 08:01

I medici di famiglia chiedono più sicurezza. A Caselle Torinese la Commissione Pari Opportunità ha accolto l'appello.

"Più protezioni"

I dottori di famiglia chiedono aiuto alla popolazione per ottenere nuove protezioni. Questo consentirebbe di recarsi in ambulatorio in sicurezza. La Commissione Pari Opportunità ha accolto l'appello. Dichiara l'assessore Angela Grimaldi: “ Vogliamo offire un supporto concreto ai nostri medici. Giornalmente sono impegnati sul fronte delle emergenze e delle assistenze domiciliari”. Occorre accreditare una somma di denaro all'Iban DE80512308004613251474. Con la causale soplidarietà medici di base- acquisto presidi sanitari.

Il medico-volontario

Il dottor Stefano Di Natale (nella foto) è in prima linea nella lotta contro “Covid-19” e nella solidarietà verso i colleghi. Dichiara “Nei giorni scorsi ho distribuito centoventi mascherine ai nove medici di famiglia di Caselle, dodici dispositivi di sicurezza riutilizzabili a ciascuno”.

Solidarietà casellese

Una ventina di mascherine sono state omaggiate da Enzo Valsania, dell' “Associazione Maria Madre della Provvidenza” di Caselle. Mentre altre cento sono state recapitate da Emanuela Zamboni della ditta “Toba Tank””. Provvidenziale è stato l'intervento dell'impresa  “Magica Servizi” per la pulizia dei locali frequentati dai casellesi. Continua Dinatale: “Ringrazio la signora Monica Mastrullo che ha sanificato tutti gli studi medici cittadini. Un plauso va a queste realtà che fanno la loro parte per la collettività”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter