Menu
Cerca
Robassomero-Borgaro

La piscina finirà in Tribunale?

Affidato un incarico legale e c'è la Tari da pagare...

La piscina finirà in Tribunale?
Cronaca Ciriè, 04 Dicembre 2020 ore 08:04

La piscina finirà in Tribunale? A Robassomero L’Amministrazione comunale ha affidato un incarico legale per rientrare in possesso di piscina e palazzetto dello sport

La piscina in Tribunale?

La giunta Mangani ha deciso di conferire l’incarico da 2.500 euro allo studio Merani Viviani per procedere alla risoluzione del contratto con la Polisportiva Uisp River Borgaro. Dichiara il capogruppo Denis Schillaci: “Contiamo di arrivare a un accordo entro fine anno. Nelle passate settimane la River si è fatta avanti per risolvere la situazione. Il nostro intento è non farci trovare impreparati nel momento in cui riapriranno le piscine. Nel 2021 verrà avviata una manifestazioni d’interessi per assegnare la palestra e l’impianto natatorio”.

Verso lo scioglimento dell’accordo

La convenzione della palestra è stata sottoscritta a novembre del 2004. Quindi, nel 2015, viene data in gestione la piscina. Ma a settembre del 2020 la River comunica la sospensione di ogni attività sportiva per un tempo indeterminato. Gli uffici comunali, in data 23 settembre, hanno inviato una comunicazione alla società nella quale si richiama al rispetto del contenuto della convenzione sottoscritta per gli adempimenti circa gli oneri a carico del concessionario.

Questione della Tari insoluta

Il Comune sollecita il pagamento della morosità del tributo Tari. La giunta Mangani ha così ritenuto giusto acquisire un parere legale amministrativo stragiudiziale, a verifica e tutela dell’ ente. L’obiettivo è giungere a una risoluzione in cui sarà determinante il contributo degli avvocati Raffaella Di Tolve e Antonella Lauria.