Caselle Torinese

Mensa scolastica: scontro in consiglio

L'assessore Santoro: "Per L'Asl To4 è un modello di qualità".

Mensa scolastica: scontro in consiglio
Cronaca Torino, 16 Aprile 2021 ore 11:03

Mensa scolastica: scontro in consiglio. Accade a Caselle Torinese.

Scontro in consiglio

La discussione è stata stimolata dall'opposizione consiliare. Infatti ha chiesto il consigliere del centrodestra Andrea Fontana: “Parecchi genitori segnalano che, in certe giornate, il cibo servito alla mensa sembrerebbe non all'altezza... Quindi non sarebbe stato opportuno approfittare della temporanea sospensione delle lezioni “in presenza” per migliorare le cose? Sono a conoscenza del fatto che alcuni padri e madri si sono rivolti all'Amministrazione comunale per ricevere delle risposte”.

Refezione modello

Secondo l'assessore Erica Santoro la refezione casellese sarebbe presa a modello dall'azienda sanitaria locale. Afferma Santoro: “La refezione scolastica dell'istituto comprensivo di Caselle è tenuta in considerazione dall'Asl To4 come modello di qualità”. Pare che sia  stata convocata una commissione a cui hanno preso parte il Comitato Genitori, i rappresentanti della mensa, la dietista e la ditta appaltatrice.

Solo "piccole criticità"

Nei giorni scorsi si sono riscontrare alcune "piccole criticità" dovute al fatto che quest'anno la refezione non poteva essere erogata nei tempi e nei modi a cui eravamo abituati nel periodo pre-Covid. Conclude Santoro: “Gli argomenti di discussione hanno riguardato aspetti minimi del servizio. Un esempio su tutti è il pesce. L'azienda sanitaria non prescrive la frittura, ma la bollitura. Quindi, al palato infantile, può risultare un sapore non gradevole. Alla luce dei suggerimenti ricevuti abbiamo chiesto all'impresa di mettere in pratica dei piccoli accorgimenti...”.