Multe stralciate: chiesto consiglio a “porte chiuse”

A Caselle discussione in seduta segreta per la possibile trattazione di dati sensibili riguardanti persone conosciute.

Multe stralciate: chiesto consiglio a “porte chiuse”
Torino, 21 Maggio 2019 ore 07:33

Multe stralciate: chiesto consiglio a “porte chiuse”. A Caselle Torinese.

Multe stralciate: chiesto consiglio a “porte chiuse

La minoranza consiliare di Caselle chiede la convocazione di un consiglio a porte chiuse. Prosegue così la vicenda delle 2.300 multe stralciate. Il consigliere del centrodestra Andrea Fontana ha richiesto i nominativi di tutte le violazioni annullate. La somma non introitata è comunque elevata. Si parla di 180 mila euro. Benchè la cifra sia spalmata su due anni e il comune di Caselle chiuda con un bilancio attivo di svariati milioni di euro. Gli elenchi sono stati consegnati dalla Polizia Locale.

“Convochiamo un consiglio ma…”

Si è chiesto di inserire il punto all’ordine del giorno nella prossima seduta pubblica. Durante la discussione dovranno essere coinvolti il comandante della Polizia Locale Alessandro Teppa e il rappresentante di Area riscossioni. La società è responsabile del servizio riguardante l’autovelox di recente installazione. La discussione avverrà in seduta segreta per la possibile trattazione di dati sensibili riguardanti persone conosciute. Si attende una risposta dal primo cittadino Luca Baracco (in foto con la Polizia Locale).

Quando termineranno gli annullamenti?

In data 7 maggio si sono annullate ben 509 violazioni del 2018. Tutte relative al passaggio nella corsia riservata del “Sandro Pertini”. Ma non tutte le sanzioni riguardano lo scalo aereo. Parecchie sono relative all’autovelox di strada Aeroporto. I soggetti individuati sono italiani e non stranieri. Ma non dovranno pagare perchè sono risultati irreperibili.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità