Caselle Torinese

Parrocchia: 100 mila euro di debito. Nasce un comitato.

Il gruppo è guidato da Enrico Ansaldi e Luigi Chiappero.

Parrocchia: 100 mila euro di debito. Nasce un comitato.
Torino, 30 Luglio 2020 ore 13:59

Parrocchia:  100 mila euro di debito. Nasce un comitato a Caselle Torinese.

Parrocchia: 100 mila euro di debito

A Caselle Torinese la parrocchia deve 100 mila euro alla cooperativa Et per le attività oratoriali. La somma  è stata accumulata nel corso degli anni. Questa realtà si occupa d’impiegare personale per svolgere attività all’oratorio “Papa Giovanni XXIII”. L’emergenza sanitaria non ha certo migliorato la situazione. Il parroco don Claudio Giai Gischia, da trentacinque anni a Caselle, conferma ogni cosa ma preferisce non rilasciare dichiarazioni.

Il comitato promotore

Per cercare di dare una mano alla comunità parrocchiale è sorto un comitato per la raccolta di fondi. Lo scopo è ripianare le spese. Il gruppo è guidato dall’ex ginecologo Enrico Ansaldi e dall’avvocato Luigi Chiappero. In una missiva inviata ad alcuni casellesi si paventa la chiusura della struttura intitolata a “Papa Giovanni XXIII” di via Gibellini, se non s’interverrà.

Il messaggio del sindaco

Il primo cittadino Luca Baracco esprime solidarietà: “Diamo totale fiducia nella persona di don Claudio. Pare ci siano difficoltà su alcuni pregressi. Si sono svolti dei servizi utili alla comunità casellese.  Cercheremo di capire come dare una mano”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità