Cronaca
Mappano

Sorveglianza con 87 videocamere

Un progetto complessivo da 620 mila euro.

Sorveglianza con 87 videocamere
Cronaca Torino, 30 Maggio 2021 ore 07:47

Sorveglianza con 87 videocamere.  A Mappano punti di sorveglianza previsti, distribuiti su tutto il territorio comunale, sono 27 per un totale di 87 videocamere, che verranno controllate attraverso due centrali operative fisse.

Videosorveglianza

Il progetto di videosorveglianza del comune di Mappano è pronto. Predisposto dalla società Divitech di Leinì (da sempre impegnata nella progettazione di servizi per la pubblica sicurezza per conto delle forze dell’ordine e del Ministero degli Interni) è stato presentato mercoledì 26 maggio ai consiglieri membri della commissione territorio.

Supporto a Polizia Locale e Carabinieri

“Il sistema che abbiamo sviluppato - ha spiegato l’assessore ai lavori pubblici Massimo Tornabene - permetterà di controllare tutti i varchi di accesso al territorio comunale, uno strumento di fondamentale supporto alle indagini che, in caso di necessità, verranno svolte dalle forze dell’ordine. Si tratta di una priorità emersa nei numerosi confronti avuti sia con l’Arma dei Carabinieri che con il Comando della Polizia Municipale. Inoltre abbiamo previsto videocamere di sorveglianza sia nelle aree sensibili, come i parchi e le piazza, che nelle aree a maggiore presenza di esercizi commerciali, proprio per garantire una maggiore sicurezza a clienti ed esercenti".

27 punti di sorveglianza

Il tutto - conclude Tornabene - rispettando i più alti requisiti di privacy richiesti dalla normativa europea”. I punti di sorveglianza previsti, distribuiti su tutto il territorio comunale, sono 27 per un totale di 87 videocamere, che verranno controllate attraverso due centrali operative fisse (presso il Comando della Polizia Municipale e la Stazione dei Carabinieri) e in mobilità, con l’utilizzo di appositi tablet che verranno forniti alle forze dell’ordine. Il progetto, del valore complessivo di circa 620 mila euro, verrà approvato dalla Giunta del Sindaco Francesco Grassi ai primi di giugno per essere poi realizzato, in lotti, a partire dal 2021.