Menu
Cerca
mappano

Ufficio postale “bonsai”: le proteste

Disagi soprattutto in inverno e con il maltempo per gli utenti.

Ufficio postale “bonsai”: le proteste
Cronaca Torino, 22 Gennaio 2021 ore 12:14

Ufficio postale “bonsai”: le proteste. A Mappano continuano i disagi in via Rivarolo.

Ufficio postale “bonsai”

L’Amministrazione comunale è alla ricerca di una soluzione. Afferma il vicesindaco Paola Borsello: “Di recente si è svolto un incontro con la direzione di Torino di Poste Italiane. Insieme ai dirigenti si sono valutate alcune ipotesi per trovare una collocazione alternativa. Purtroppo l’ufficio odierno risulta troppo piccolo per il numero di abitanti di Mappano che sono oltre 7 mila”.

Tante segnalazioni

Nei mesi passati parecchie sono state le segnalazioni da parte dei residenti circa le carenze dei locali attualmente situati in via Rivarolo. Lo spazio interno si presenta infatti esiguo. L’attesa fuori dai locali è disagevole perché comporta di restare, in questi mesi invernali,  al freddo e molto spesso sotto la pioggia. Sollecitazioni in tal senso sono giunte anche dal “Comitato per i Servizi”, rappresentato da Paolo Catalano, e dall’opposizione consiliare.

 Interrogazione

Valter Campioni, capogruppo di minoranza, ha presentato un’interrogazione, in cui propone di cedere parte dei locali dell’Ex Amis. Gli spazi sono il doppio rispetto alla stanzetta attuale. Le Poste potrebbero usufruire di quattro sportelli. I visitatori avrebbero la possibilità d’attendere sotto la tettoia. Inoltre il posteggio sarebbe molto più ampio e comodo. Si sollecita la maggioranza a trovare una soluzione a un annoso problema.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli