Cronaca
rito abbreviato

Omicidio di San Giorgio, condannato a 18 anni Giuseppe Laforè

Il 10 gennaio 2019 sparò un colpo di pistola a Laurent Radici uccidendolo.

Omicidio di San Giorgio, condannato a 18 anni Giuseppe Laforè
Cronaca Alto Canavese, 17 Luglio 2020 ore 10:13

Omicidio di San Giorgio, è stato condannato a 18 anni con rito abbreviato Giuseppe Laforè, l'uomo che il 10 gennaio 2019 uccise con un colpo di pistola il padre della sua fidanzata.

Omicidio di San Giorgio

E' stato condannato a 18 anni di carcere Giuseppe Laforé, 25 anni, di Romano Canavese che un anno e mezzo fa uccise a San Giorgio con un colpo di pistola Laurent Radici, 44 anni, padre della sua fidanzata.

LEGGI ANCHE: Omicidio San Giorgio, preso il killer di Laurent Radici
Omicidio Radici, recuperata l'arma del delitto

La sentenza

La sentenza è stata pronunciata ieri dal tribunale di Ivrea dopo il processo con rito abbreviato. Il giudice Ombretta Vanini non ha riconosciuto la premeditazione. Per Laforè il sostituto procuratore della procura di Ivrea aveva chiesto una condanna a 30 anni.

I fatti

Laforè colpì Radici mentre stava entrando in casa, fra i due c'erano forti dissapori a causa del fatto che la vittima non approvava la relazione che Laforà aveva con la figlia. Immediatamente soccorso era stato portato prima a Ivrea e poi trasferito d’urgenza all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino dove 48 ore dopo era stato considerato dai medici in stato di morte cerebrale.