Situazione maltempo: rimane l’allerta rossa in Canavese

Allerta rossa nelle valli Orco, Lanzo e Sangone, arancione in Val Chiusella.

Situazione maltempo: rimane l’allerta rossa in Canavese
Rivarolo, 25 Novembre 2019 ore 16:25

Le piogge non mollano e rimane l’allerta rossa in Canavese, scuole aperte nel territorio e servizio ferroviario alla normalità.

Allerta rossa in Canavese

La Città Metropolitana ha diramato l’allerta arancione ancora per oggi in Val Chiusella e allerta rossa nelle valli Orco, Lanzo e Sangone, ma anche qui domani dovrebbe scendere ad arancione.

La nuova settimana manterrà connotati molto dinamici sul Nordovest, seppur in un contesto meno piovoso rispetto agli ultimi giorni dicono i meteorologi di 3bmeteo. Lunedì e martedì saranno due giornate asciutte e caratterizzate da variabilità, mercoledì invece transiterà una rapida ma incisiva perturbazione atlantica che porterà piogge e rovesci diffusi. Giovedì correnti più stabili porteranno schiarite soleggiate. Per tutto il periodo clima non freddo, con temperature sopra le medie.

Famiglia evacuata a Rocca e frana a Ceres

Nella notte tra sabato 23 e domenica 24 novembre una famiglia residente in borgata Causaie, sopra località Vallossera, è stata tratta in salvo dal sindaco Alessandro Lajolo e dai volontari della Protezione Civile. Una frana di enorme entità ha infatti bloccato l’unica via di accesso alla frazione. Le scuole oggi resteranno chiuse.

Situazione critica anche nelle Valli di Lanzo. La frazione Almesio di Ceres è rimasta infatti isolata a causa di frane e alberi caduti in strada.

A Ciriè ieri mattina una grossa pietra è  caduta dall’antica Torre medievale della città, finendo in strada. Per fortuna, nel momento in cui il “masso” è precipitato a terra non stava transitando nessuno lungo la piazza in zona San Rocco.

LEGGI ANCHE: Rocca: famiglia evacuata, domani, lunedì 25, le scuole resteranno chiuse (VIDEO)
LEGGI ANCHE: Frane e alberi caduti nelle Valli di Lanzo: frazione Almesio di Ceres isolata
LEGGI ANCHE: Ciriè: una grossa pietra cade dall’antica Torre, transennata la piazza

Lago Sirio esondato, muro crollato a Castellamonte e valanga a Traversella

Nell’Eporediese nel territorio di Chiaverano il lago Sirio è esondato nel tratto di strada nei pressi del Ristorante Il Vecchio Cipresso, mentre a Settimo Vittone borgata Cornaley è rimasta isolata (circa trenta le persone che vi abitano) a causa della caduta di alcuni massi sulla strada comunale. Una valanga ha interessato la strada verso Fondo a Traversella, fortunatamente senza provocare vittime o feriti.
A Castellamonte invece in via Conti San Bernardo, le infiltrazioni piovane hanno causato il crollo del muro perimetrale di un’abitazione che solo per un caso fortuito non ha provocato danni ad altre case o feriti. L’area è stata messa in sicurezza dai vigili del fuoco.

Mensa scolastica e palestra allagate a Cuorgnè

A Cuorgnè infiltrazioni d’acqua nella sala mensa della scuola Mamma Tilde hanno costretto l’Amministrazione Comunale e la Direzione didattica a sospendere, almeno per oggi, lunedì 25 novembre 2019, l’erogazione del pranzo e i ragazzi usciranno prima da scuola. Anche la palestra dell’Iis XXV Aprile è stata allagata costringendo l’Alto Canavese Volley a giocare la partita di sabato a Rivarolo e rimandare quella di ieri della giovanile.

LEGGI ANCHE: Cuorgnè: infiltrazioni d’acqua nella sala mensa della Mamma Tilde

Strade chiuse e manifestazioni annullate

Chiuse anche diverse strade in tutto il territorio canavesano, nelle Valli di Lanzo e nell’Eporediese a cause delle intense piogge e delle esondazioni di rii e canali. Molte manifestazioni in programma nel weekend sono state annullate o rimandate.
Su moltissime strade sia provinciali che in centro città si sono aperti crateri, asfalto dissestato che può causare gravi incidenti: si raccomanda prudenza.

LEGGI ANCHE: Maltempo: strade chiuse a Chiaverano e San Giorgio, cascina Granda isolata a Bairo – LE FOTO
LEGGI ANCHE: Continua a piovere strade chiuse a Leini
LEGGI ANCHE: Allerta rossa maltempo: strade allagate, fiumi e torrenti monitorati | VIDEO

Linea Gtt Canavesana

Ieri Gtt aveva annunciato disagi alla circolazione dei treni e servizio a tratte separate sulla linea Sfm1, stamattina invece è stato riaperto il ponte di San Benigno e dalle ore 7.15 circa la circolazione dei treni è tornata quasi alla normalità, resta la suddivisione in Rivarolo – Torino Stura e Chieri-Lingotto. Dalle ore 11 circa Gtt prevede di riattivare la circolazione sull’intera tratta con l’orario normale.

LEGGI ANCHE: Maltempo disagi: Lunedì 25 novembre servizio a tratte separate sulla Canavesana

Interruzioni autostradali

In Piemonte la giornata di lunedì 25 novembre si potrà prospettare difficoltosa, oltre che per gli eventi legati al maltempo, per conseguenti interruzioni della viabilità autostradale:

  • la A6 Torino-Savona è interrotta nelle due direzioni tra Savona ed Altare verso nord e tra Millesimo e Savona verso sud;
  • la A5 Torino-Aosta è interrotta tra Ivrea e Pont St. Martin, con transito dei soli veicoli leggeri su viabilità alternativa; i mezzi pesanti provenienti da Francia, Svizzera e Piemonte sono deviati verso il tunnel del Frejus, fino a nuove disposizioni;
  • la A21 Torino-Piacenza è interrotta in entrambi i sensi di marcia tra i caselli di Asti Ovest e Villanova d’Asti.

Il traffico sul nodo stradale di Torino potrebbe essere quindi particolarmente congestionato.

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve