Cronaca
andrate

Salva la scuola primaria di Andrate

Andrate sarebbe in regola coi parametri previsti per regolamento

Salva la scuola primaria di Andrate
Cronaca Ivrea, 11 Settembre 2022 ore 10:11

Salva la scuola primaria di Andrate

Salva la scuola primaria di Andrate

Anche quest’anno il Comune di Andrate ha risolto il problema relativo la paventata chiusura della scuola primaria, facendo formale richiesta in Regione per il mantenimento in deroga del plesso per il prossimo anno. Secondo il piano regionale di razionalizzazione della rete scolastica e la programmazione dell’offerta formativa 2023-2024, Andrate sarebbe in regola coi parametri previsti per regolamento, con i suoi 18 alunni distribuiti in due pluriclassi, biennio e triennio, in rapporto al mantenimento in deroga dei plessi di scuola statale già funzionanti presenti nei Comuni montani e in Comuni marginali che, nel caso della primaria, devono essere costituiti da almeno una classe di dieci bambini o da una pluriclasse con minimo di otto e massimo di diciotto alunni.

Pericolo chiusura scampato

Si è scongiurato così il pericolo del depauperamento dei servizi scolastici, con conseguente spopolamento dei Comuni montani, che nel caso di Andrate avrebbe potuto tradursi in una situazione non auspicabile, lesiva non solo della sfera scolastica e didattica, già importante realtà fondamentale per la tenuta del territorio, ma anche del mantenimento della coesione e dell’identità delle comunità locali, che si riflettono sulle attività economiche del piccolo paese.

Approvato il progetto preliminare dei lavori di manutenzione straordinaria

La giunta comunale, per questo, è stata molto attenta alla cura dell’edificio stesso, situato in località Santa Maria, approvando recentemente il progetto preliminare dei lavori di manutenzione straordinaria nel piano seminterrato e sui balconi del lato sud, oltre alla tinteggiatura delle aule e di diversi locali dell'edificio scolastico, per una spesa prevista di 50 mila euro, coperti dai contributi statali dedicati. A completamento di un più articolato intervento di sistemazione, adeguamento e messa in sicurezza, già nel quadriennio 2018-2021 l’amministrazione comunale aveva provveduto al completo rifacimento di tutti i serramenti e dei servizi igienici, dell’impianto di riscaldamento e della copertura dell’edificio. Un grande impegno, motivato anche dal fatto che la scuola gode di  particolari requisiti che la rendono di facile accesso per gli alunni e pratica raggiungibilità da parte dei genitori. “L’edificio - spiega il sindaco Enrico Bovo - è agevolmente fruibile, i residenti in centro storico possono raggiungere la sede comodamente anche a piedi mentre chi abita nelle frazioni percorre una distanza inferiore ai 5 km; di contro i paesi più vicini risultano a una distanza minima di 6 km e non sono serviti da mezzi pubblici".

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter